SHARE

Felipe Massa si appresta a chiudere la sua esperienza alla Ferrari dopo 7 anni. La fine della lunga storia in rosso avverrà nel Gran Premio del Brasile ad Interlagos, a casa sua. Massa, che in Ferrari per la verità c’è stato 12 anni, considerando anche il periodo da collaudatore, ha già annunciato nei giorni scorsi che continuerà a concorrere in Formula 1 con un contratto già firmato per la Williams. Intorno all’accordo siglato con la scuderia inglese sono però sorte delle voci curiose ed un pò malevole, che vogliono il pilota paulista come “sponsor di se stesso”. In pratica Massa avrebbe pagato la Williams per farsi ingaggiare.

TUTTO MERITO MIO – Lo stesso Felipe Massa  spegne però queste malelingue affermando duro: “Per tutto quello che ho vissuto, per tutto quello che ho conquistato, non avrebbe senso pagare per correre. Non volevo usare questa parola, nemmeno è il caso, ma non giocherò a fare la prostituta. Le squadre con cui ho trattato non hanno messo i soldi come condizione per firmare e io ho ottenuto un ottimo contratto”.

GROSSO AIUTO – Massa, apprezzato anche per le doti umane oltre che per quelle professionali, con un Mondiale Piloti sfiorato in Ferrari nel 2008, ha poi aggiunto: “E’ ovvio che tutto quello che posso fare per aiutare la squadra sarà ottimo. I soldi fanno comodo per migliorare la vettura, ho un ottimo rapporto con le aziende brasiliane ed estere, la crisi ha colpito tutte le scuderie, sia grandi che piccole, e questi buoni uffici ci saranno di aiuto”.