SHARE

allegri milanello

Dopo la convincente vittoria in Champions League contro il Celtic Glasgow, il Milan sarà impegnato domani in trasferta contro il fanalino di coda Catania nel lunch-match delle 12.30. Di seguito le parti più importanti, scelte dalla redazione di , della conferenza stampa dell’allenatore rossonero Massimiliano Allegri.

Futuro – “Il mio futuro legato a Galliani? Io sono legato ai risultati. Da tre anni e mezzo si dice che il Milan gioca male, ma non credo che certi risultati possano arrivare giocando male. Con la fortuna si possono vincere due-tre partite, non fare quello che abbiamo fatto noi in questi anni. La responsabilità di questo avvio di stagione è mia. L’importante è dare dei valori alla squadra, stare vicino ai ragazzi e dare il mio apporto tecnico. Non ho mai pensato al mio futuro, nemmeno quando mi davano per spacciato”.

Galliani – “Considerata la delicatezza della questione preferirei non parlarne e restare concentrato sulla partita. C’è solo da aspettare l’evolversi di questa vicenda, l’unica cosa che possiamo fare noi è vincere contro il Catania”.

Classifica – “Abbiamo una classifica che dovrebbe essere diversa da questa e per questo dovremo lavorare per tornare a fare punti in campionato. Sicuramente in campionato abbiamo sbagliato molto perché ci sono solo 14 punti in classifica, ma alcuni episodi ci sono andati contro”.

Torna il Faraone – “Fortunatamente abbiamo recuperato El Shaarawy. E’ in gruppo, deve ritrovare la forma ma ha grande animo e voglia. Può giocare, non viene certo con noi in gita”.

Difesa incerottata – “Per Catania su Mexes non c’è nessuna possibilità, Abate molto difficile e abbiamo Abbiati con la febbre, se non ce la farà giocherà Gabriel. La linea a quattro sarà formata da Poli-Bonera-Silvestre-Emanuelson”.

SHARE