SHARE

 

buffon

Juventus (3-5-2): 

 

Buffon 6.5- Compie due parate d’istinto su Di Natale e sventa altrettanti tiri di Lazzari. Saracinesca

 

Barzagli 6.5- Il migliore del reparto difensivo. Sempre pulito, non butta mai via un pallone. Certezza. Bonucci 5.5- L’ingenuità del primo tempo ricorda il goal regalato in Champions a Drogba. Per il resto non sbaglia niente. Sbadato.

 

Chiellini 6- L’Udinese punge poco e quasi mai dalla sua parte. Giornata libera.

 

Padoin 5- Un pò lo cercano poco i suoi compagni, un pò si nasconde lui. Timido.

 

Vidal 6- Lotta, corre, picchia. È il solito motore infaticabile. Sbaglia però tanti appoggi. Impreciso.

 

Pirlo sv- Si fa male subito. La Juve deve sperare che la botta non abbia ripercussioni.

 

Marchisio 5.5– Nei primi venti minuti è uno dei migliori. Poi poco per volta si sgonfia e, alla fine, ci si chiede se sia mai entrato in campo dopo l’intervallo. Dov’era?

 

De Ceglie 6- Corre sulla corsia di sinistra e si fa trovare sempre pronto. Non sempre i cross son precisi ma lui, a scanso di equivoci, la mette sempre in mezzo. Martello.

 

Tevez 6- Si guadagna la sufficienza per la carica, i tackle e i recuperi di palla. Meno brillante del solito. Spento.

 

Llorente 7.5- Sarebbe stato il migliore anche se non avesse segnato. Ogni pallone che gli arriva è trasformato in una potenziale occasione da goal. Il 9 che mancava.

 

 

Pogba 6- Da vice- Pirlo non illumina. È troppo lontano dalla zona calda e non ha la visione del 21. In compenso è una piovra. Fuori posto

 

Lichtsteiner 6.5- da quando entra la Juve inizia a giocare anche sulla corsia di destra. Mette il pallone decisivo, anche se non sa neanche lui come. Bentornato.

 

Quagliarella 6- entra e si prende subito un ammonizione. Però costringe l’Udinese a schiacciarsi e sfodera anche un paio di tiri che mettono i brividi a Brkic. Utile.

 

A disp.: Storari, Rubinho, Peluso, Caceres, Ogbonna, Motta, Vucinic,. All.: Conte
Squalificati: Asamoah (1)
Indisponibili:  Pepe, Isla, Giovinco.

 

 

Udinese (4-3-2-1): 

 

Brkic 6- Salva i suoi sul destro di Quagliarella e fa buona guardia sui tanti corner. Trafitto all’ultimo.

 

Heurtaux 6- ringhia come un cagnaccio sia su Llorente che su Tevez. Meno efficace di Domizzi, comunque utilissimo. Lottatore.

 

Danilo 6- Si vede poco ma c’è sempre. Neanche lui a livello di Domizzi ma porta a casa la pagnotta. Solido.

 

Domizzi 6.5- Fosse finita pari avrebbe preso anche mezzo punto in più. Sempre al posto giusto, anticipa, picchia, lotta. Montagna.

 

Gabriel Silva 6- Rivelazione di questo inizio di campionato, oggi chiamato più a difendere che offendere. Interessante.

 

Basta 5.5- Non è lo stesso giocatore dell’anno scorso. Fa il suo compitino ma, nei primi venti minuti, non vede mai Marchisio. Da ritrovarsi.

 

Pereyra 5- Sempre fuori dal gioco; lotta a centrocampo ma combina poco. Da rivedere.

 

Allan 6- Crea tanta densità e non smette mai di raddoppiare. Instancabile.

 

Lazzari 6– A centrocampo è quello con i piedi più pregiati. Nel primo tempo non si vede mai, nella ripresa fa venire i brividi a Buffon su un paio di conclusioni.

 

Bruno Fernandes 5.5– Il ragazzino portoghese dovrebbe giocare in appoggio a Di Natale. In realtà è sempre preso in mezzo tra la difesa e il centrocampo della Juve. Buoni numeri ma oggi si son visti poco. Sbiadito.

 

Di Natale 5.5- Offre sombreri di tacco e altre buone giocate ma poi si perde sul più bello. Bravo Buffon sul secondo tentativo ma, nel primo tempo, poteva fare molto meglio.

 

Badu 6– entra nel momento peggiore della squadra. Prova a dare una mano ma combina poco.

 

Maicosuel sv

 

A disp.: Kelava, Naldo, Bubnjic, Widmer,  Mlinar, Douglas, , Pinzi, Jadson, Zielinski, ,  Nico Lopez. All.: Guidolin.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Ranegie, Muriel.

 

SHARE