domenica, Gennaio 23, 2022

Latest Posts

ESCLUSIVA – Stefano Borghi: “L’incredibile storia del San Lorenzo”

Immaginate di trovarvi in un bel pub inglese, ordinate una bella pinta di birra da sorseggiare per voi e per chi vi sta accanto: Stefano Borghi, il più grande telecronista italiano in circolazione, la voce di tanti derby argentini, di tante partite di Championship e da qualche mese di Fox Sports.

Questa splendida iniziativa di MDC permette ai nostri utenti, attraverso i contatti Facebook e Twitter o tramite commenti agli articoli, di intervistare a tutti gli effettiStefano Borghi. Voi proponete la domanda, siete voi i giornalisti.

Ecco l’ultima sessione Q&A, ringraziamo Andrea Maggiolo, Michele Simoncelli, Liborio Di Franco, Lorenzo Solombrino, Riccardo Ufficiale, Gabriele Vallefuoco, Fonz Raise e tutti i fan della nostra pagina facebook.

Quale canterano del Barca ha le carte in regole per essere davvero protagonista in prima squadra nei prossimi anni?

Marc Bartra ha dimostrato di essere un prospetto davvero interessante in un ruolo dove non c’è abbondanza di talenti. Difensore centrale già pronto e ha debuttato molto bene con la Spagna, inoltre ci sono forti possibilità che vada al Mondiale. E’ il giocatore under 23 più importante al momento del Barcelona e la cosa singolare è che ancora non gli è stato rinnovato il contratto e tra un mese è libero di trattare con chiunque. Un altro giocatore che mi piace è Sergi Roberto, mezz’ala con personalità, già fatto. Da segnalare anche il paraguaiano Sanabria che sembra possa andare alla Roma, è un giocatore di talento da tenere d’occhio.

Molti indicano nella mancanza di un play il motivo principale delle difficoltà del Manchester UTD, considerando che Scholes si è ritirato, considerando che Carrick è un buonissimo play ma l’età avanza, chi potrebbe prendere Moyes? Hai un’idea diversa sulle difficoltà dello United?

A livello tecnico più che un play puro credo manchi un play alto, manca questa figura, il regista degli ultimi 30 metri, il numero 10 insomma. Il mercato andava in quella direzione poi tutti gli obiettivi sono stati mancati e si è acquistato Fellaini. Ma credo che al Manchester United debba essere concesso un po’ di tempo perché non è mai successo nel calcio moderno che un club del genere cambiasse allenatore dopo più di 25 anni. Il colpo ideale sarebbe stato Ozil, ma lo sarebbe stato per chiunque a conti fatti. Le priorità sono rafforzare il reparto difensivo e inserire un giocatore del genere, poi il ricambio avverrà pian piano e credo che già dall’anno prossimo lo United potrà essere protagonista in assoluto.

 Che ne pensi di Jonathan Rodriguez ? Attaccante classe 1993 del Penarol , è già seguito da qualche club europeo?

E’ un buon giocatore, uno dei talenti che vengono proposti dal calcio uruguagio. Bisogna vedere le dinamiche del calcio sudamericano soprattutto nei paesi più bisognosi a livello economico e che portano a lanciare giocatori ancora acerbi. Spesso con un trasferimento in Europa perdono molto del proprio potenziale.

Come ti spieghi la crisi del Catania?

Ha delle dinamiche abbastanza profonde. Credo ci sia una componente societaria  dovuta all’abbandono di Pietro Lo Monaco dopo un lungo regno nella piazza siciliana. Dopo un anno non è sempre facile trovare le scommesse sul mercato e credo sia stato un errore esonerare Maran anche se De Canio ha la mia massima stima. Poi ci sono stati tanti infortuni, insomma una concomitanza di fattori che ha portato a questa situazione. C’è del tempo per recuperare ma sarà una stagione difficilissima per il Catania.

Quali sono secondo te le reali possibilità delle 3 italiane di passare il girone di Champions? Il Napoli è in grado di vincere con 3 reti di scarto contro un Arsenal in forma? E la Juve riuscirà a resistere alla bolgia turca?

Juventus e Milan passano, il Napoli temo di no. E’ incredibile che i bianconeri potrebbero passare vincendo una sola partita, mentre gli azzurri con quattro vittorie non potrebbero farcela.

Che ne pensi del Basilea che sta ben figurando in Champions battendo addirittura il Chelsea di Mou ?

Il Basilea è una bellissima squadra, già l’anno scorso aveva dimostrato di poter competere ad alti livelli in campo europeo e anche quest’anno ha giocatori forti e un allenatore come Murat Yakin che mi piace tantissimo. Rappresenta la classica squadra che lavora bene, semina e che ciclicamente raccoglie buoni frutti, è da 10 anni che è protagonista in Europa. Un club del genere che riesce a reggere certi livelli è la dimostrazione di come si debba lavorare nel calcio.

Ad una giornata dal termine come ti è parso l’Inicial nella sua globalità? A me sembra sempre divertente ed avvincente anche se è mancata una squadra che si è distinta più delle altre (forse solo il San Lorenzo).

Mi è piaciuto molto questo Inicial. Il fatto che ci siano quattro squadre in lotta per il titolo e che nell’ultima giornata si scontrino, è un epilogo tipicamente argentino e il massimo dello spettacolo per un fruitore esterno. Allo stesso modo credo che il livello del calcio argentino continui ad abbassarsi per un mancato rinnovamento, per l’impossibilità di programmare e trattenere i migliori. Nonostante ciò riesce ancora ad offrire storie e spettacolo unici al mondo.

Lunedì è in uscita il tuo primo libro  “La squadra del cuore di papa Francesco. San Lorenzo de Almagro” come mai hai deciso di parlare del San Lorenzo? E cosa ci dobbiamo aspettare da questo libro?

Ho deciso di raccontare la storia del San Lorenzo perché a livello mondiale il club ha avuto un’impennata di popolarità grazie a Papa Francesco, il primo pontefice tifoso. Grazie a questa particolarità possiamo riscoprire la storia incredibile di un club che ne ha passate di tutti i colori, e che sembra quasi essere una favola, una leggenda. Inoltre è uno strumento utile per re-innamorarci di un calcio che ultimamente è stato troppo infangato. Attraverso l’epopea degli oltre 100 anni della storia del Ciclon si scopre’ una storia per tutti, per l’appassionato di calcio, per chi vuole approfondire la storia del club e del calcio argentino e anche per chi ha semplicemente voglia di leggere un bel racconto.

PRENOTA SU AMAZON IL LIBRO “LA SQUADRA DEL CUORE DI PAPA FRANCESCO” CLICCANDO SUL BANNER

Latest Posts

Don't Miss