SHARE

2013_05_31_Maracana

A 189 giorni dal fischio d’inizio dei mondiali brasiliani del 2014, la situazione appare già negativa. Infatti neppure uno dei 6 nuovi impianti progettati per il mondiale  del 2014 in Brasile sarà pronto per la fine dell’anno, e i ritardi nella consegna sembra coinvolgeranno anche altre strutture. A rivelare il tutto è lo stesso ministro brasiliano dello sport Aldo Rebelo in una conferenza stampa ufficiale a Costa do Sauipe, sede del sorteggio dei gironi: “Nel 100% dei matrimoni la sposa è in ritardo ma questo non significa che la cerimonia venga annullata -ironizza il ministro-. C’è un ritardo nella consegna degli impianti ma non significa nulla. L”importante è che siano pronti a gennaio, come confermano le ditte impegnate nei lavori”.

Probabilmente la data del 31 dicembre, termine ultimo imposto dalla FIFA per il completamento degli impianti, verrà ampiamente superata. Infatti vi sono ritardi anche per gli stadi di Curitiba e Cuiabà e per l’area di accesso dell”impianto di Porto Alegre; e non sarà pronto per quella data nemmeno lo stadio di San Paolo, sede prescelta per il match inaugurale il 12 giugno, teatro la scorsa settimana del decesso di due operai a seguito del crollo di una gru.

SHARE