SHARE

allegri intervista postgara

Ecco le dichiarazioni post-partita raccolte da Maidirecalcio dopo Livorno-Milan 2-2 di ieri. A parlare sono i due allenatori, Davide Nicola e Massimiliano Allegri:

NICOLA“Si tratta del primo punto contro una grande quest’anno, frutto di grande organizzazione, e vincere questa gara non sarebbe stata una bestemmia. Siamo stati autori di una partita gagliarda, come quasi tutte quelle giocate sin qui. Non abbiamo impostato il match su Balotelli, ci siamo preparati in base al nostro gioco e non sul come fermare Mario. Ho visto una crescita costante da parte della mia squadra ed era quello che volevo. Il Livorno di adesso è quasi come quello dello scorso anno ma gioca bene e ha un gruppo affiatato. Per noi è un altro grande sogno da vivere al massimo dopo il campionato di Serie B vinto nel 2012-2013. Sono contento del fatto che stiamo dimostrando di saper essere competitivi. Ai ragazzi ho detto che mi hanno accontentato e che hanno saputo darmi una prestazione diversa da quella di domenica scorsa, la carica agonistica messa in campo oggi è stata significativa, abbiamo giocato con coraggio e determinazione ed ora bisogna continuare a crescere seguendo questa strada. Il migliore sul rettangolo di gioco del mio Livorno oggi è stato l’intero gruppo. Nel nostro ambiente è normale essere subito in discussione, critiche ed elogi si susseguono, ma io non do importanza a questo e continuo a lavorare per fare del Livorno una squadra costante ed organizzata”.

ALLEGRI“Avremmo potuto e dovuto fare meglio, il Livorno ci ha messo sotto pressione e mi sento di fare i complimenti agli avversari per la partita giocata con grande coraggio. Dopo aver subito l’1-0 la squadra di Davide Nicola non si è disunita cercando di pareggiare come poi è stato. Da parte del Milan l’errore è stato non continuare a giocare più avanti e concedere più del dovuto in difesa, cose che alla fine abbiamo pagato perché il ritorno del Livorno è stato forte e ci hanno segnato due gol, anche se il 2-1 subito da Paulinho si poteva evitare. C’è dispiacere perché le partite di calcio vanno interpretate tutte allo stesso modo, stasera dopo l’1-0 ripeto che avremmo dovuto difendere meglio, c’è stato il merito del Livorno e il demerito nostro. Birsa? Valuteremo domani (oggi, ndr) ha accusato un indurimento al flessore. In generale comunque sono contento per quello che la squadra sta facendo in questo periodo, anche se l’atteggiamento di oggi non è stato quello giusto, ma questo ci servirà da lezione. Balotelli? Mario è molto sereno adesso e questo lo aiuta molto. Ha ancora ampi margini di crescita e quando riuscità a migliorare sarà devastante. Affrontare il Livorno in casa loro non è facile per nessuno ma quando passi in vantaggio saper difendere il gol fatto è doveroso; non esistono partite facili, speriamo di averlo capito oggi”.

SHARE