SHARE

Balotelli-AjaxUna partita da dentro o fuori. Questa la consapevolezza che dovrà accompagnare i giocatori del Milan nella partita di domani sera a San Siro contro l’ Ajax, l’ultima del girone di Champions. A onor del vero ai rossoneri basterebbe anche un pareggio per superare il turno e accedere agli ottavi ma in questi casi è meglio non speculare troppo sul risultato e, soprattutto, sull’avversario. Un avversario, l‘Ajax, che nelle intenzioni di Allegri verrà affrontato dal Milan schierando lo stesso modulo che ha portato alla squadra rossonera le ultime gioie europee in quel di Glasgow. Spazio quindi all’ormai celebre albero di Natale, anche se, come spesso accaduto in questa stagione, Massimiliano Allegri dovrà fare i conti con l’infermeria. La difesa rimane il rebus più difficile per il tecnico livornese; De Sciglio sta bene e sarà in campo ma ancora non è chiaro su quale fascia agirà il giovane terzino. Infatti sia Emanuelsson che Abate si portano dietro problemi, al piede il primo e alla caviglia il secondo, e la loro disponibilità per la partita verrà valutata in giornata, mentre i centrali dovrebbero essere Zapata e Mexes, anche se un ritorno da titolare di Bonera non è da escludersi visto le convincenti prove con Celtic e Catania. A centrocampo il ritorno di Muntari dovrebbe permettere al tecnico di schierare il ganese nel classico trio al fianco di De Jong e Montolivo, mentre in avanti, dato l’infortunio più grave del previsto di Birsa, è confermato il ritorno in Champions League dopo i play off contro il PSV di El Sharaawy che,insieme a Kakà, agirà alle spalle di Balotelli. 

SHARE