SHARE

messi

Chi l’avrebbe mai detto che i rapporti fra Lionel Messi ed il Barcellona avrebbero cominciato a scricchiolare? Nulla di che, probabilmente, ma di certo l’argentino non può sorridere di fronte al rifiuto da parte del club catalano di ottemperare alla richiesta di aumento dell’ingaggio avanzato dal suo staff.

NIENTE AUMENTO – Il vicepresidente economico del Barcellona, Javier Faus, ha così liquidato l’argomento ieri in diretta sull’emittente catalana Rac1: “Non siamo tenuti ad offrire a Messi un contratto migliore ogni sei mesi”. L’argentino ha firmato il suo sesto rinnovo contrattuale in 8 anni solamente a dicembre del 2012, diventando il giocatore più pagato del pianeta per poi essere superato a giugno 2013 da Cristiano Ronaldo (16 milioni di euro per l’argentino, 21 per CR7). Nonostante ciò, Faus ha affermato: “Messi non andrà via dal Barcellona, ci sono zero possibilità che accada finché il presidente sarà Rosell”, il cui mandato scade nel 2016. Messi invece è legato al Barça da un contratto fino a giugno 2018.

TRANQUILLI – Intanto il giocatore si trova in Argentina per curare lo strappo muscolare di cui è stato vittima a novembre: l’infortunio sembra già superato e sono stati diffusi dei brevi filmati video che vedono Messi sorridente effettuare dei leggeri esercizi con il pallone.

SHARE