SHARE

allegri intervista postgara

Massimiliano Allegri ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa alla vigilia del match Milan – Roma. Ecco quanto dichiarato dal tecnico rossonero:

“Bisogna avere compattezza e concretezza in campo, queste sono le cose essenziali. Quello che rimane è il risultato, rimangono le vittorie e difficilmente si torna a vedere come sono arrivate, quindi compattezza e concretezza sono importanti anche se per raggiungere obiettivi a lungo termine non si può prescindere da giocare bene al calcio. Emanuelson? Da terzino ha fatto buone partite, ci offre molto davanti, ha imparato a fare meglio in fase difensiva, in questo momento è il titolare. El Shaarawy? “In questi primi mesi di stagione non siamo quasi mai riusciti ad averlo, come un po’ De Sciglio. I valori di Stephan rimangono importanti, rimane un ’92 che ha fatto 16 gol nella scorsa annata. Nel play-off di Champions ha fatto anche un gol importante”. 

“Del mercato ne parlerà con la società. Qualche giocatore dovrà partire perché siamo in 30. Ci sono giocatori che hanno bisogno di giocare. Honda è un giocatore di grande personalità, di buona tecnica. Un giocatore specifico per giocare nell’albero di Natale.  La miglior difesa è quando non prendi gol. Mercoledì abbiamo difeso in modo compatto nonostante l’inferiorità numerica. In 7 si può difendere discretamente se anche le due punte ti danno una mano. Chi accanto a Balo? “Dovrò valutare chi sarà il terzo giocatore del trio di attacco. Può essere Montolivo o Saponara trequartista, oppure Niang o Matri”.

Roma? C’erano anche altre squadre che mi avevano avvicinato, ma non ho nessun rimpianto. Sono molto contento di essere al Milan e di finire al meglio qui il lavoroLa Roma, oltre a Totti, ha recuperato un giocatore importante come De Rossi, Gervinho è stato un innesto di rilievo. Hanno giovani come Ljajic e Destro che sono di qualità. E’ una squadra difficile da affrontare. Devo fare i complimenti a Sabatini e Massara. Hanno costruito una squadra forte tecnicamente e fisicamente, affidata ad un allenatore che si è calato subito nel campionato italiano. La Roma ha subito pochissimi gol e questo già offre la cifra di questa squadra e la classifica lo dimostra. Spero che la Roma domani perda, servirà una grande partita. I giallorossi sono solidi e se vanno in vantaggio è difficile rimontare. Contro la Fiorentina ha giocato un’ottima partita. Non sarebbe male passare il Natale con due buoni risultati. E’ un obiettivo da metterci in testa. In campionato siamo indietro. Abbiamo 18 punti, ora ci sono partite difficili e serve dare continuità ai risultati. Purtroppo abbiamo ancora dei giocatori fuori, El Shaarawy ha nuovamente l’infiammazione al piede, Abate ha ancora fastidio alla caviglia. Sarebbe importante avere tutti e fortunatamente abbiamo comunque dei rientri”.  

Balotelli – Totti? “Due grandissimi giocatori. Io avrei preferito che Totti non ci fosse stato perché è un catalizzatore del gioco, alza la qualità della squadra. Balotelli sta crescendo ha enormi potenzialità. Mercoledì ha fatto un grande lavoro difensivo e sono contento”

SHARE