SHARE

Ternana-Trapani si conclude 2-0 per la squadra ospite. Decidono l’incontro i gol di Mancosu al 52′ e di Nizzetto al 91′. La partita comincia però tra la noia, con le due squadre incapaci di creare azioni degne di nota, con l’eccezione di Mancosu, bomber della formazione siciliana, che al 6′ sfugge all’ex Chievo Farkas presentandosi a tu per tu con il portiere rossoverde Brignoli, ma la punta sbaglia il controllo e l’azione sfuma. Per il resto succede poco o nulla, ed è lo stesso Mancosu solamente alla mezz’ora a dare un sussulto al non numerosissimo pubblico presente al Liberati. Stavolta l’attaccante del Trapani è fermato molto bene da Brignoli. Poco dopo è finalmente la Ternana a rompere la propria sterilità di manovra offensiva con Ceravolo protagonista di due buone azioni mancate però per i suoi. Al 39′ invece tocca a Zito e Miglietta in rapida successione minacciare la porta difesa da Nordi. Nulla di fatto e la prima frazione di gioco finisce sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – La ripresa vede il vantaggio del Trapani al 52′ con il 13° gol stagionale realizzato da Matteo Mancosu: il goleador dei siciliani si avventa su un cross basso proveniente dalla sinistra ed insacca con un tocco di esterno mettendo dentro di contrabbalzo. Nei dieci minuti successivi arrivano due ammonizioni ai danni del Trapani, deciso a difendere il vantaggio giunto in maniera improvvisa. Ma è la squadra ospite a rendersi ancora pericolosa al 65′ sempre con Mancosu, in assoluto il migliore dei suoi, che colpisce il palo e manca la doppietta personale ed il gol stagionale numero 14. Il giocatore centra il montante a porta libera su cross di Nizzetto. Dopo due buone occasioni per la Ternana per conseguire al pareggio con Nolè al 73′ e Ceravolo al 75′, la partita viene definitivamente chiusa dal Trapani proprio nel finale, con il 2-0 in zona Cesarini a firma Nizzetto: Trapani batte Ternana 1-0 in trasferta, e con questa vittoria il team allenato da Roberto Boscaglia si porta a 26 punti appaiando Varese, Cesena e Latina a sole due lunghezze dal Pescara sesto. Gli ospiti restano a 19 punti in piena zona play out, adesso l’allenatore degli umbri Toscano rischia di non mangiare il panettone.

SHARE