SHARE

allegri conferenza 2014

«L’allenatore è solo con la valigia in mano». Così Massimiliano Allegri alla vigilia del derby di Milano si lascia scivolare per l’ennesima volta addosso le voci su un suo futuro lontano dal Milan. «E’ la prima cosa che ti insegnano a Coverciano, sei solo con la valigia sempre pronta. Parlare alla vigilia di un derby del mio futuro non ha senso. Parliamo del derby» ha chiosato serafico il tecnico livornese.

IL DERBY-Dunque si parla solo di derby, ma con il prologo di un commento sulla riapertura della curva nerazzurra: «Riaprire la curva dell’Inter è stata una  buona decisione. Sono contento che si possa giocare il derby con lo stadio pieno perché così c’è un fascino diverso». Altro argomento caldo è il suo rapporto col quasi concittadino Mazzarri, Allegri però dispensa elogi alla sua Inter e al suo lavoro: «Non ci sono mai state discussioni con Mazzarri, ogni tanto qualche battuta alla vigilia di sfide importanti come quelle di questi anni ci sta anche. Domani ci saluteremo tranquillamente come sempre. Per me sta facendo un ottimo lavoro all’Inter. Mazzarri è bravo a dare un’organizzazione di gioco sia difensiva che offensiva e il fatto che l’Inter abbia il miglior attacco lo dimostra. Credo che l’Inter stia facendo un ottimo campionato,troveremo una squadra esperta ed arrabbiata perciò dovremo esser bravi».

URBY OK, BRAVO NIANG- Allegri si sofferma poi sui singoli, dalle condizioni di Emanuelson, fino all’addio di Niang, passando ovviamente per Balotelli: «Urby s’è allenato regolarmente ieri, è recuperato e dovrebbe essere a disposizione. Per quel che riguarda Niang credo sia una buona scelta la sua, è un ’94 e dopo un buon inizio forse ha avuto troppe responsabilità. Ci sta nella crescita di un ragazzo.  Mario Balotelli sta bene, ha fatto bene sia da punta unica che con un centravanti vicino. Quando gioca vicino a Matri ha più spazio, è un vantaggio per lui».

IL BENE DEL MILAN- Infine, il tecnico rossonero parla del nuovo assetto societario: «Penso che l’altra sera sia Galliani che Barbara Berlusconi abbiano rilasciato dichiarazioni importanti. Le scelte del presidente sono sempre tese al bene del Milan, per mantenerlo al top. La sua presenza per noi è sempre molto importante, lo è stata negli anni passati e lo è quest’anno. Spero venga a trovarci tra oggi e domani».

 

SHARE