SHARE

Ilkay-Gundogan-

Il periodo non certo felice del Borussia Dortmund sembra far credere ai più scettici che il sogno di Klopp e dei suoi giovani sia ormai giunto al suo epilogo: il Bayern è di nuovo dominante, in Europa si fatica ed è difficile alzare agevolmente trofei come accadeva fino a due anni fa. Nonostante tutto ai giallo-neri rimane una qualificazione agli ottavi di Champions, un terzo posto difeso nonostante una quantità industriale di infortuni pesantissimi ed una squadra composta da giovani promettenti, che costituiscono la base per il futuro del calcio tedesco e non solo. Tra questi è certamente da annoverare il centrocampista Ilkay Gundogan, attualmente fuori per un grave infortunio come molti altri suoi compagni. Anima del gioco del Borussia, è stato acquistato dal Norimberga per prendere il posto del partente Nuri Sahin, ad  oggi tornato alla base dopo aver giocato al Real Madrid ed a Liverpool. Entrato nel gruppo dei “giovani terribili” di Klopp con i vari Reus, Hummels, Bender e Grosskreutz, gli è bastato poco per entrare nel giro della nazionale, così come accade per la maggior parte dei giovani campioni acquistati dalla squadra vice-campione d’Europa.

Spesso, però, questi giovani campioni entrano, come è giusto che sia, nelle mire delle big del mondo, pronte ad offrire stipendi più alti, palcoscenici da sogno e possibilità di competere per titoli internazionali. E’ il dilemma che si pone davanti ad ogni calciatore pronto al salto di qualità: fedeltà al team che l’ha lanciato o via verso lidi più floridi? C’è chi fa una scelta (vedi Grosskreutz, fedele da sempre e per sempre) oppure chi fa l’altra (come Mario Gotze) ed in ambo i casi non c’è da biasimare il calciatore e l’uomo. Anche davanti al ventitreenne Ilkay sembra giunta l’ora di una scelta del genere: i fari che si sono accesi su di lui sono quelli del Real Madrid. Così come per Sahin prima di lui, i Blancos sono alla ricerca di un centrocampista dai piedi buoni ed il tedesco sembra quanto di più gradito a Carlo Ancelotti. Nonostante la stima di tecnico e compagni, Xabi Alonso, secondo quanto riferisce Marca, sembra non voler rinnovare il suo contratto in scadenza: squadre di tutto il mondo sono in agguato per portare a casa il talento basco, con Napoli e Juventus in prima fila tra le italiane. Ancelotti ha deciso, quindi di cautelarsi, indicando un giocatore di sicura affidabilità e con l’età dalla sua parte. Che sia un segnale ancor più forte per anticipare la partenza dello spagnolo? Si prevedono aste interessanti e sarà curioso conoscere l’epilogo della faccenda.

Intanto a Dortmund non si piange più di tanto: situazioni come queste sono ampiamente in preventivo e Klopp, nonostante spesso non gradisca le scelte dei suoi giocatori, non smette mai di manifestare il suo affetto verso di loro, come quello di un padre per i figli discoli. Se Ilkay deciderà di partire, un nuovo centrocampista verrà acquistato: l’abilità di Klopp e degli osservatori giallo-neri è rinomata e la squadra, ormai entrata di diritto tra le grandi di Europa, saprà sicuramente manterene alta la qualità. Occhio quindi al mercato in Spagna e Germania, con un “vecchio volpone” pronto a partire ed un nuovo “giovane terribile” che si appresta  a prendere posto nei cuori dei calorosissimi tifosi del Borussia.

 

SHARE