SHARE

1500976_10152150393682259_1539115999_o

Chelsea contro Liverpool. Si chiude così un anno pieno di rivoluzioni per entrambe le squadre: da un lato, c’è il ritorno del figliol prodigo Jose Mourinho, richiamato alla base dal presidente Roman Abramovich per riportare il titolo a Stamford Bridge. Dall’altro lato, invece, la conferma del nordirlandese Brandon Rodgers, allenatore delle giovanili dei blues durante la prima era Mourinho, che ha portato il Liverpool ad un avvio di stagione strepitoso sempre a contatto con le primissime posizioni in classifica. Quattro cambi per il Chelsea rispetto alla gara con lo Swansea: Azpilicueta terzino al posto di Cole, Cahill al posto di  David Luiz che viene spostato a centrocampo per sostituire lo squalificato Ramires, Lampard e Willian al posto di Obi Mikel e Mata. Per il Liverpool un solo cambiamento rispetto alla sconfitta col City: Flanagan non recupera, sulla fascia sinistra va Agger.  Confermato davanti Suarez  con la coppia Sterling-Coutinho. Sturridge parte dalla panchina.  Dopo un inizio di studio, al 3 subito blitz per i reds: sulla punizione di Coutinho, Suarez prova a deviare in tuffo, ma la palla colpisce Ivanovic e sul rimpallo si inserisce Skrtel, che solo da zero metri fa 1-0. Il Chelsea, colpito a freddo, reagisce e all’11′ un missile di Lampard da fuori viene salvato in corner da Mignolet. Al 17 contropiede del Chelsea: sul passaggio errato di Oscar, la palla viene deviata da Sakho e finisce ad Hazard, che da fuori la piazza sotto l’incrocio. 1-1 e splendido gol per il belga, che si conferma sempre più il miglior marcatore dei Blues. Si fa male Ivanovic, ed al 29’ viene sostituito da Ashley Cole. Le squadre continuano a studiarsi attraverso dei lanci millimetrici, ma al 34 filtrante in area di Oscar sul quale si avventa Eto’o, che anticipa Skrtel  e batte Mignolet che non trattiene il pallone: 2-1 e rimonta completata. Il Liverpool è in notevole difficoltà e Suarez non riesce a ricevere palloni. Il Chelsea invece amministra perfettamente il risultato e continua ad ubriacare l’11′ dei reds con serie di passaggi e lanci infiniti, che vanno da un alto all’altro del campo. Al 40′ Glen Johnson prende il primo giallo del match. Al 41’ Allen prova a svegliare il Liverpool, ma Cech salva il risultato. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 2-1. Serve assolutamente una scossa per il Liverpool e soprattutto serve l’aiuto del suo uomo più importante: Luis Suarez.

Ad inizio ripresa Mourinho si gioca il secondo cambio, inserendo Obi Mikel al posto di Lampard. Al 47’ ammonito Terry, al 50’ David Luiz. Il Liverpool riparte più convinto e voglioso di rimettere a posto la partita e al 51’ Sakho colpisce di testa la traversa su cross di Henderson. Al 53’ Eto’o, forse in fuorigioco, riceve il lancio di Hazard, si accentra e tira, ma Mignolet salva e devia in angolo. Al 56’ Suarez si coordina splendidamente al volo, ma Cech para a terra. Al 60’ primo cambio per il Liverpool, con il giovane Smith che rileva Allen, infortunato. Al 70’ Oscar ci prova, ma la palla finisce sul fondo. Al 78’ ammonito Cahill per una brutta entrata su Suarez. All’82′ l’uruguayano cade giù in area, ma l’arbitro lascia proseguire. All’83′ secondo cambio per il Liverpool, con Iago Aspas che rileva  Glen Johnson per provare a spingere in attacco. All’86′ Torres rileva Eto’o. L’attaccante spagnolo si inserisce in area e prova il tiro, ma Mignolet blocca. Al 90′ si fa male Sakho e viene sostituito da Tourè. Nel finale alcune scaramucce fra Oscar e Lucas, che si risolvono con l’ammonizione per il giocatore del Chelsea.  Dopo 4’ di recupero, Webb  fischia la fine. 2-1 per il Chelsea, che chiude il girone d’andata al terzo posto con 40 punti, a 2 dall’Arsenal capolista. Il Liverpool con Luis Suarez fuori forma subisce la seconda sconfitta consecutiva e scivola al quinto posto con 36 punti, uno in meno dei cugini dell’Everton.

Chelsea-Liverpool 2-1: 3′ Skrtel, 17′ Hazard, 34′ Eto’o.

CHELSEA: Cech, Ivanovic( 29’ Cole), Cahill, Terry, Azpilicueta, D. Luiz, Lampard (46’ Mikel), Willian, Oscar, Hazard, Eto’o (86′ Torres)

LIVERPOOL: Mignolet, Johnson (83’ Aspas), Agger, Skrtel, Sakho (90′ Tourè), Lucas, Allen (60’ Smith), Henderson, Sterling, Coutinho, Suarez

SHARE