SHARE

Alexander-Merkel-Udinese

Il giovane centrocampista Alexander Merkel quando nella stagione 2010/11 esordì in serie A con la maglia del Milan, era visto come uno fra i più grandi prospetti del nostro campionato. Da allora, però le cose non sono andate molto bene al tedesco di casa Milan, infatti dopo due brevi parentesi al Genoa, condite da un solo gol, è approdato all’Udinese, con la speranza di giocare di più per arrivare alla maturazione calcistica, conscio anche del fatto che la società friulana è famosa in Italia proprio per il modo di lavorare con i giovani talentuosi. Purtroppo per lui le cose non sono andate secondo i piani, infatti dopo una prima meta di stagione da gennaio a giugno nel 2013 con sole 5 apparizioni, è completamente scomparso dai radar della serie A, non scendendo mai in campo nella stagione in corso, complice anche qualche infortunio che ne ha pregiudicato l’utilizzo. Questa estate è stato anche richiesto più volte da alcune società tedesca, ma il ragazzo ha preferito rimanere in Friuli, senza come detto trovare spazio.

PERCHE’ NON GIOCO? – Di questo non riesce proprio a farsene una ragione: “Io mi alleno sempre al massimo – ha dichiarato a fussball.de – ma non mi spiego perché continuo a stare fuori. E’ una situazione strana, sto crescendo molto ma, ovviamente, riuscirei a farlo ancor di più se potessi giocare con continuità. Ha poi parlato di futuro che potrebbe anche essere lontano dal ‘bel Paese’: “Vedremo, sono sempre stato considerato incedibile ma ora le cose stanno cambiando. La Bundesliga mi affascina molto, ma se dovessi andarmene sceglierò in base alle ambizioni del nuovo club, non in base al campionato”.

SHARE