SHARE

Heynckes

Jupp Heynckes ha vissuto una lunghissima carriera nel mondo del calcio, iniziata nel lontano 1964, quando giocava per il Borussia M’chengladbach, dove ha lasciato un segno enorme distinguendosi per lo spiccato senso del gol. Dopo aver mollato il calcio giocato nel 1978, la carriera di questo vecchio volpone è proseguita da allenatore, proprio della squadra in cui ha fatto la sua storia personale. Dopo aver girato in lungo e in largo in Germania, senza disdegnare anche qualche avventura in Europa, tra cui un anno al Real Madrid, nel 2011 è diventato allenatore del Bayern Monaco per la terza volta, facendo la storia nella scorsa stagione, conquistando il famoso ‘triplete’. Ora è un pensionato d’oro del mondo del calcio, ma nonostante ciò segue ancora il suo Bayern, infatti, proprio oggi ha parlato della sua ex squadra definendola superorie a tutte le altre.

BAYERN TROPPO FORTE – L’ex allenatore tedesco ha affermato a ‘Kicker’: “Qualità esperienza e rispetto sono tre fattori fondamentali per il Bayern monaco, che grazie a queste tre cose può andare avanti a vincere per un’altra decade. Non esistono in questo momenti club più forti del Bayern in Europa. Quelli del Bayern sono forti a sufficienza per restare i numeri uno per i prossimi anni. Anche guardando in Germania posso dire che il Bayern è superiore a tutti, ha un parco giocatori fantastico. Mio futuro? Sono stato nel mondo del calcio per 50 anni, come giocatore e poi in panchina, arriva però un momento in cui bisogna capire che oltre al mondo del pallone c’è pure altro”.

 

SHARE