SHARE

abner

Il suo nome è Abner Felipe Souza De Almeida, terzino sinistro brasiliano classe 1996, ed è a un passo dalla Roma: l’ufficialità dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, ma molte fonti lo dipingono già in giallorosso. Il grosso dubbio è la rottura del legamento crociato che lo terrà ai box fino al aprile 2014: il club di Pallotta, già sul giovane brasiliano in estate, aveva frenato a causa del brutto infortunio, attendendo i bollettini medici che sembrano aver convinto gli specialisti nella capitale. Nonostante l’inserimento di numerosi top club europei, uno su tutti il Manchester City, i giallorossi sembrano aver sbaragliato la concorrenza.

Il paragone viene naturale con Dodo’, altro terzino sinistro brasiliano che la Roma ha acquistato con lo stesso infortunio e adesso, dopo due anni tra infermeria e panchina, sta collezionando i suoi primi gettoni di presenza in Serie A con continuità.

LE CARATTERISTICHE Mancino di piede, bravo nel dribbling ed eccellente nei cross, è ancora un po’ acerbo dal punto di vista difensivo: Rudi Garcia, uno che di giovani talenti se ne intende (basta vedere come ha lanciato Lucas Digne, grandissimo prospetto francese, a soli 17 anni), può affinare le sue doti assieme a Maicon, fuoriclasse assoluto da cui i giovani talenti, non solo brasiliani, dovrebbero prendere esempio.

L’ambientamento può essere più facile grazie alla colonia brasiliana che sta prendendo corpo all’ombra del Colosseo: oltre al già citato Maicon, ci sono Castan, Dodo’, Marquinho e Taddei. Il ragazzo, che fino ad adesso ha giocato per il Coritiba, deve dimostrare di avere la giusta mentalità, ma le qualità tecniche sono indiscutibili: già al Mondiale Under-17 ha fatto vedere dei bei numeri, concludendo con 3 presenze, 1 gol e 1 assist, facendo drizzare le orecchie agli addetti ai lavori nello stesso torneo che ha fatto conoscere il primo Paul Pogba.

SHARE