SHARE

Cassano

L’apertura ufficiale del calciomercato invernale ci sarà solamente domani, ma è praticamente dall’ultima gara di campionato prima della sosta che si parla di un possibile trasferimento di Antonio Cassano dal Parma alla Sampdoria. Ad alimentare queste voci ci fu la squalifica dello stesso Cassano, rimediata alla penultima prima della sosta a causa di un giallo per proteste, e la sua assenza alla festa per i cento anni della società, giustificata con un attacco febbrile. Oggi, però, il fantasista di Bari vecchia ha deciso di prendere di petto la situazione, smentendo ogni contatto con Edoardo Garrone: “Queste voci uscite negli ultimi giorni su un mio ritorno alla Sampdoria mi hanno disturbato. Non ho sentito Edoardo Garrone in questi giorni. Attualmente sono felice di restare al Parma e voglio restare qui. Ho preso quattro ammonizioni e sono state tutte per proteste. Qualcuno ha detto che volevo fare il furbo e farmi squalificare, ma se avessi voluto non scendere in campo mi sarebbe bastato puntare sul problema al naso. Ho sempre detto che un giorno mi piacerebbe tornare alla Sampdoria: non lo nascondo. Però al momento sto bene a Parma, dove mi trattano come un re: qui sto davvero bene.”

SAMP E NAZIONALE? – Fantantonio’ ha poi continuato ribadendo il suo futuro immediato, senza trascurare un ultima stoccata a chi spera ancora di vederlo a Brasile 2014: “Mi dispiace aver creato dei problemi all’ambiente in questo frangente, ma fino a ora penso di aver fatto benissimo. Farò comunque meglio nei prossimi giorni. Non so se la Sampdoria volesse davvero riprendermi, ripeto di non aver sentito Garrone. Inoltre con Mihajlovic non ho alcun tipo di rapporto: non lo conosco. Nazionale? Attualmente ho lo 0% di possibile di andare al Mondiale”.

 

 

SHARE