SHARE

breskaDopo le feste capita di mettere su qualche chilo di troppo. Ma se succede ad un calciatore professionista la cosa non può passare certo inosservata. Lo sa bene Mario Breska, esterno destro di centrocampo dell’Olympiakos Volos, capolista del girone sud della Football League greca, che nel match di qualche giorno fa vinto agevolmente in casa del fanalino di coda Glyfada per 4-0 è stato costantemente beccato dal pubblico di casa per le sue “rotondità”.

UN GIOCATORE VORACE – Il 34enne slovacco, transitato in Bundesliga al Norimberga nel 2009, è stato preso di mira per tutta la durata dell’incontro dai tifosi del Glyfada, la “Beverly Hills greca”, che lo hanno simpaticamente apostrofato come “ciccione” inscenando cori del tipo “Quanti souvlaki ti sei mangiato?”, “Ci sono due palloni in campo”, “Come rotoli bene”, “Ecco uno che mangia l’erba”

GOL ED ESPULSIONE – Per tutta risposta Breska ha anche segnato un gol per l’Olympiakos Volos, prima di farsi espellere per aver reagito alle provocazioni dei tifosi del Glyfada. O forse perché era ora di cena…

SHARE