SHARE

allegri

Come riferito già nell’immediato post-partita Sassuolo-Milan di ieri sera (vedi qui), la società rossonera ha deciso per un immediato e drastico esonero di Massimiliano Allegri, con un comunicato atteso in mattinata. Favorito per la sostituzione del tecnico livornese sembra essere Filippo Inzaghi, allenatore della Primavera del Milan. Fatale ad Allegri è stato il ribaltone subito dalla sua squadra ieri sera a Reggio Emilia contro il Sassuolo guidato dallo scatenato Domenico Berardi, capace di realizzare un poker rimontando i due gol iniziali di Robinho e Balotelli siglati nei primi 15 minuti di gara.

DUE LE SCELTE PER L’IMMEDIATO – In questo campionato il Milan è stato in grado di racimolare soltanto 22 punti, che gli valgono al momento l’undicesima posizione in classifica, ad appena 6 lunghezze sopra la zona retrocessione. In attesa di Clarence Seedorf, accreditato dallo stesso ad Adriano Galliani come probabile allenatore per la stagione 2014-2015, i favoriti a prendere il posto sulla panchina rossonera nell’immediato sono due: oltre a Filippo Inzaghi, che ha appena vinto il derby Primavera contro l’Inter, ci sarebbe infatti anche Mauro Tassotti, vice di Allegri da quando l’ex mister del Cagliari era approdato al Milan 4 anni fa. La candidatura dell’ex difensore milanista però sembra in subordine rispetto alla figura di Inzaghi.

CLARENCE IN ESTATE – Ieri sera Barbara Berlusconi dopo l’incredibile sconfitta patita contro i neroverdi aveva invocato una svolta immediata, parlando di una debacle incredibile. Per quanto riguarda Seedorf, che è in cima alla lista dei desiderata del Milan, non è possibile avvalersi del suo operato adesso in quanto l’olandese è vincolato da un contratto come giocatore con i brasiliani del Botafogo, che scadrà il prossimo giugno.

SHARE