SHARE

Perin

Mattia Perin portiere classe’92 del Genoa è stato ospite di “Football Station”, la rubrica settimanale dedicata al calcio internazionale condotta da Leo Di Bello, in onda su Fox Sports 2 HD( canale 382 di Mediaset Premium e canale 205 di Sky) ogni lunedì alle ore 20.00.

Ecco un estratto delle sue dichiarazioni:

Sul Clarence Seedorf allenatore del Milan: “Ha sempre dimostrato grande personalità dentro e fuori dal campo,  uno di quei giocatori che quando smettono possono diventare grandi allenatori”

Sul calcio inglese e la sua mentalità:” In Italia c’è più tensione ed è difficile rimanere calmi prima della partita, il campionato italiano è più tattico”.

Sul rigore parato a Balotelli ” Per parare i rigori ci vuole sempre una buona dose di fortuna. In più mi sono preparato insieme ai preparatori dei portieri guardando i video, in modo da intuire la traiettoria”.

Su El Shaarawy: ” Anni fa l’ho soprannominato io il Faraone in seguito ad un’esultanza nelle finali del campionato Primavera”

su Gasperini e il ritorno al Genoa: “E’ un allenatore di grande esperienza, che conosce bene l’ambiente. E’ un grande, che ti sprona sempre a migliorare”

Sul giocare all’estero: “Non vorrei andare all’estero a giocare, ho ancora tanto da imparare dal punto di vista tecnico e i maestri più grandi sono qui.”

Sui giovani: “Oggi in Italia le cose stanno cambiando, ci sono molti più giovani forti che hanno possibilità di emergere, ad esempio Berardi del Sassuolo”

Sulle sue passioni: “La mia grande passione è l’NBA e il mio idolo assoluto Michael Jordan”.

Su altri portieri: “La prima maglia da portiere che ho comprato è stata quella di Toldo. Il portiere più forte degli ultimi 20/30 anni è Gigi Buffon. In Serie A mi piacciono molto anche Handanovic e Marchetti”.

SHARE