SHARE

brkic

Si sa, il Lunedì è un brutto giorno. Si torna a scuola o a lavoro e il meritato riposo del fine settimana appare un miraggio inarrivabile. Diciamocelo, l’unica cosa che solleva il morale al lunedì- o lo affossa definitivamente- è scoprire come sia andata la giornata al Fanta. Noi di Mai Dire Calcio lo sappiamo e ci siamo presi la briga di stilare la formazione dei migliori e dei pipponi dell’ultimo turno di campionato. Così Vidal, forte della sua doppietta contro la Doria, emerge come il migliore centrocampista della giornata. Coraggiosi e premiati coloro che hanno schierato Bianchi contro il Napoli: prima doppia in stagione relativo +6 di bonus. Se, infine, credevate che la legge dell’ex valesse anche per Amauri e, per questa ragione, l’avete schierato contro il Chievo… beh avete toppato. Siate però ottimisti; in fondo, mancano solo sei giorni al prossimo turno di campionato.

TOP 11, 3-4-3
Perin, 7.5. Para tutto sotto il diluvio: vero rainmen.
Lucarelli, 9.5. Fino al 90′ non aveva brillato; poi Puggioni gli regala il goal della vittoria.
Antonelli, 9.5. Stacco imperioso su corner e Inter a tappeto: fa godere Gasperini e tutti i tifosi rossoblu.
Pasqual, 8. Assist per Matri sul goal del 2-0.
Vidal, 13.5. Infinito. Segna prima su assist al bacio di Pogba, poi su rigore. Decisivo come sempre.
Pogba , 11.5. Assist per Vidal e bomba da fuori sotto il sette. Non è malissimo il ragazzino.
Mati Fernandez, 10.5. Ti aspetti le prodezze di Borja Valero o Cuadrado e chi bolla invece è Mati- rabona.
Strootman, 10. 5. Grandissimo colpo di mercato. Chi lo ha preso ad inizio anno sarà felice come Perez quando vede carne fresca.
Bianchi, 12.5. Agguanta il Napoli al 90′ con una doppietta d’altri tempi (nel senso che non ne faceva una da ere geologiche). Rolandinho premia chi ha avuto il coraggio di schierarlo; può essere il giocatore decisivo del girone di ritorno.
Matri, 14. Immaginiamo la gioia di Allegri nel vedere il suo pupillo segnare. Peccato sia troppo tardi. Quando Pasqaul gli serve l’assist per l’1-0 per un momento crede sia uno scherzo: a Milanello Costant gli aveva detto che era illegale fare cross decenti.
Cassano, 10.5. Basta il tweet della signora Cassano per descrivere la gioia di FantAntonio: “In c**o a tutti”.

FLOP 11, 3-4-3
Brkic, 1.5. Per non affondare da solo dopo il rigore procurato, fa segnare un autogoal a Lazzari tirandogli la palla addosso. Amico.
Barzagli, 4. Si gioca Juve- Samp a Torino; la Signora vince 4-2. Pensi “Dai Barzagli, se va male, prende sei”. Vai a guardare il tabellino e scopri che si è fatto autogoal. Bello passare il sabato sera così.
Manfredini, 4.5. Il Sassuolo lo compra per puntellare la fragile difesa; unico obiettivo: la salvezza. Lui, dopo pochi minuti, cincischia con Ariaudo e Immobile si invola verso la porta: 1-0. Se il buongiorno si vede dal mattino…
Spolli 4.5. Sabato Maran gli deve aver detto: “Domani marchi Matri”. Spolli deve aver pensato: ” Che sarà mai, Matri non bolla mai. Quasi si marca da solo”. Profeta.
Kone, 3.5. Contro il Napoli si esalta. L’anno scorso lo punì sia in Coppa Italia che in campionato. “Buon motivo per schierarlo” pensate. Ecco, appunto.
Onazi, 3.5. Chi l’ha schierato si merita il voto. Uomo utile al Fanta quanto Icardi in un convento.
Lazzari, 3.5. Ringrazia l’amico Brkic che gli ha permesso di vivere una giornata fuori dall’ordinario.
Castro, 4.5. In estate il Papu Gomez parte. Chi lo sostuirà? Castro, ovviamente. Più o meno.
Amauri, 2. La settimana scorsa aveva segnato una doppietta contro il Livorno. Questa settimana il karma  è tornato in equilibrio.
Bergessio 4.5. Il bomber del Catania si prende una giornata libera. Sì, è vero, non è un bomber. Ok, non è la prima giornata in cui non brilla. Bergessio, voto 4.5, costante nelle sue prestazioni. Meglio ora?
Thereau, 5. Segna Paloschi e ti viene da pensare che sia una buona giornata per il Chievo. Thereau però non si vede mai, i veronesi giocano di fatto in 10 e, alla fine, perdono.

SHARE