SHARE

anelka

Dalla prossima stagione il West Bromwich Albion dovrà cercarsi un altro sponsor. Dopo la controversa esultanza di Nicolas Anelka che celebrò la doppietta contro il West Ham, nel match del 28 dicembre scorso, eseguendo la cosiddetta “quenelle“, il sito Zoopla, sponsor del club inglese, ha deciso di rompere il rapporto commerciale.

Come si legge in una nota, “Zoopla ha collaborato strettamente con la società e con la comunità nelle due stagioni di sponsorizzazione, con lo stanziamento di oltre 100.000 sterline per la Albion Foundation e altre iniziative di beneficenza e ora continuerà ad onorare gli impegni per il resto della stagione in corso ma sta rivedendo la sua posizione alla luce delle azioni di Anelka durante la partita col West Ham nel periodo natalizio e ha deciso di spostare la sua attenzione su altre attività di marketing al termine della stagione”.

Causa di questa separazione, dunque, l’esultanza dell’ex juventino Anelka che portò la mano sinistra sul braccio imitando il gesto reso celebre dal comico francese Dieudonne M’bala M’bala. Questo gesto (la “quenelle”), secondo la comunità ebraica francese, rappresenta un saluto nazista invertito. A nulla sono valse le immediate scuse del giocatore che aveva assicurato di non essere “nè razzista nè antisemita”, spiegando che il gesto aveva solo un significato di “anti-sistema” essendo un omaggio al comico francese Dieudonne M’bala M’bala. La Zoopla, che ha fra i suoi proprietari l’imprenditore di origine ebraica Alex Chesterman, aveva chiesto ai Baggies di prendere provvedimenti entro oggi, pena la rottura del contratto di sponsorizzazione. Il club non ha provveduto e lo sponsor è passato dalle parole ai fatti.

 

SHARE