SHARE

birindelli

Dopo aver ritirato la squadra in seguito ad una rissa tra genitori (leggi qui), Alessandro Birindelli si rende ancora una volta protagonista di un gesto di fair play. Il responsabile del settore giovanile del Pisa in occasione della sfida contro il Navacchio Zambra, si vede assegnare un calcio di rigore alquanto dubbio. Tra le proteste generali, l’arbitro sembra non essere convinto della sua scelta, ma ormai pare aver deciso per il penalty. A Birindelli l’indecisione non sta bene: la lealtà e la sportività sono i principi cardine per i giovani calciatori e lui sa bene di dover dare l’esempio. L’ex terzino richiama il suo giocatore, si accerta dell’inesistenza del contatto e suggerisce al direttore di gara di non assegnare il rigore. La partita riprende tra gli applausi e Birindelli mostra per la seconda volta la sua idea su cosa debba essere il calcio.

Non siete convinti del famoso “stile Juve“? (leggi qui). Beh, se davvero esiste o è esistito uno “stile”, Birindelli ne è certamente un degno rappresentante.

SHARE