SHARE

calcio-in-tv-sky-cielo

Ieri cadeva un anniversario importante per il calcio di casa nostra, quello della prima partita trasmessa in televisione in Italia. Era infatti il 24 gennaio 1954 quando la Nazionale allenata dal ct ungherese Lajos Czeizler sconfisse per 5-1 l’Egitto guadagnandosi il pass per i Mondiali che si svolsero nello stesso anno in Svizzera. Tre furono le voci a commento di quella partita-evento, ed appartenevano a Nicolò Carosio, Carlo Beccarelli e Vittorio Veltroni. E come ricorda Gianni Brera, quasi nessuno sapeva dell’importanza che nel suo piccolo quel match avrebbe rivestito, con l’apparecchio televisivo che, almeno nel nostro Paese, era appannaggio di pochi.

IL CALCIO E’ DELLE TV – Già allora si pagava il canone e costava tanto anche per gli standard dell’epoca, ma da allora il pallone ed il tubo catodico avrebbero viaggiato a braccetto fino ad oggi, con le telecamere aumentate a dismisura negli stadi, per non parlare dei soldi che le stesse televisioni garantiscono specialmente alla Serie A, con i famigerati diritti tv che sono diventati la principale voce di introiti per i club calcistici e che provocano scontri e dibattiti infuocati in Lega tra le cosiddette grandi e le piccole del nostro campionato su come spartirsi la torta dei proventi multimilionari delle emittenti a pagamento.

OGNI GIORNO PARTITE – Un avvento quello della televisione che ha totalmente rivoluzionato gli usi e i costumi del tifoso medio italiano, che ora si ritrova per una considerevole maggioranza percentuale a fare il tifo da casa. E le pay-tv sorte nei prim anni ’90 hanno a loro modo plasmato nuove abitudini nel calcio, con partite che inizialmente si giocavano tutte di domenica salvo il posticipo domenicale, per poi istituire i match del sabato anche in Serie B, fino ad arrivare a tempi più recenti nei quali si gioca praticamente in tutti i giorni della settimana, dal venerdì sera ai solitamente due match (ma anche più) del sabato, fino al Lunch Match delle 12.30 alla domenica, per concludere con il posticipo di stampo british del cosiddetto Monday Night al lunedì.

SHARE