SHARE

1522687_590399454378708_1988796319_o

Il Monaco senza Falcao, ma volenteroso di accorciare sul Paris Saint Germain per riaprire il campionato. Il Marsiglia per provare a rincorrere la qualificazione al preliminare di Champions. Allo Stade Louis II si gioca un interessantissimo Derby del Sud. Nel Monaco giocano Riviere e Germain avanti. Nel Marsiglia Gignac unica punta e Mendy a sostituire N’Koulou.

Dopo appena 1 minuto Riviere trova una ottima occasione, ma Mandanda salva. Successivamente il Monaco continua ad attaccare ed ha due buone occasioni in tempo ravvicinato verso il 18′: prima con il tiro di Raggi, respinto da Mandanda, e poi con Germain, ma il tiro finisce fuori. La difesa dell’OM fa acqua da tutte le parti e lascia troppo spazio. Le azioni offensive sembrano sterili, e l’unico a crederci sembra essere Thauvin. Al 41′ Germain riceve palla da Joao Moutinho ed entra in area dalla sinistra (forse spingendo Mendes), se la porta sul destro e,davanti ad Abdallah e Diawara, la piazza sul palo più lontano: 1-0 e primo gol stagionale per il classe 1990. Nel finale di frazione non succede nulla e le squadre tornano negli spogliatoi con il punteggio di 1-0. Ottima prova fino ad ora del Monaco, completamente da dimenticare per il Marsiglia.

Nella ripresa il Monaco riparte con lo stesso undici iniziale. Il Marsiglia invece sostituisce Cheyrou con Imbula. Le squadre giocano a viso aperto, e il Monaco ha due ottime occasioni al 47′ e al 55′ con Rodriguez, ma entrambe non si concretizzano. Al 57′ però Kondogbia serve Riviere sul filo del fuorigioco. Per l’attaccante ex Tolosa è un gioco da ragazzi controllare e scaraventare sotto la traversa: 2-0 e nono gol stagionale per lui. Il Marsiglia non si scompone, e dopo il gol subito ci prova con Gignac, ma Subasic salva. Al 59′ ammonito Lemina. Anigo corre ai ripari e al 62′ toglie un spento Thauvin per fare posto a Payet. Al 65′ ammonito anche Abidal. Al 67′ ci prova Gignac, ma la palla sbatte sulla difesa e finisce in angolo. Al 70′ arrivano i primi cambi per Ranieri, con Obbadi e Fabinho che rimpiazzano Kondogbia e Kurzawa. Al 72′ Gignac si fa ammonire per proteste. Al 73′ ci prova Payet, ma Subasic non si fa sorprendere. Ultimo cambio per il Marsiglia, che inserisce Khalifa al posto di Lemina. Al 74′ ultimo cambio anche per il Monaco, con Ocampos che sostituisce Germain. Al 79′ Valbuena cade a terra in area, ma l’arbitro lascia correre. All’86 ci prova Payet, ma la palla sfiora il palo. Nei minuti di recupero ci prova di testa Khalifa, ma la palla finisce fuori. Dopo tre minuti termina il match.

Il Marsiglia, reo di essersi svegliato troppo tardi, perde la settima partita in campionato e non riesce ad approfittare dei punti persi dalle squadre che vi sono davanti. La situazione si fa sempre più nera in casa delle Fenici: gioco sterile e poca reattività. Serve una scossa a livello mediatico, o sarà troppo tardi per poter rincorrere la qualificazione a qualche coppa europea. Per il Monaco una vittoria importante, tutta dedicata a Radamel Falcao. Che la rincorsa al PSG, ora distante solamente 3 lunghezze, abbia inizio.

Monaco-Marsiglia 2-0: 41′ Germain, 57′ Riviere.

Monaco (4-3-1-2): Subasic, Raggi, Kurzawa (70′ Fabinho), Abidal, Toulalan, Kondogbia (70′ Obbadi), Moutinho, Rodriguez, Riviere, Germain (74′ Ocampos).

Marsiglia (4-2-3-1): Mandanda, Abdallah, Diawara, Mendy, Mendes, Cheyrou (46′ Imbula), Lemina (73′ Khalifa), Valbuena, Romao, Thauvin (62′ Payet), Gignac.

SHARE