SHARE

FC Barcelona v Villarreal CF  - Liga BBVANel posticipo della 21esima giornata della Liga il Barcellona si sbarazza per 3-0 del Malaga. Con questa vittoria la squadra del ‘Tata’ Martino risponde all’Atletico Madrid, vittorioso nel pomeriggio sul Rayo Vallecano, portandosi in testa alla classifica in coabitazione con la squadra di Simeone, con il Real Madrid che insegue un punto dietro. Il Malaga invece incappa nella terza sconfitta in quattro partite, e resta pericolosamente a due punti dal terzultimo posto in classifica ora occupato dal Valladolid.

LA PARTITA – E’ il Malaga a rendersi pericoloso per primo con una punizione al 9′ di gioco dai 30 metri di Duda indirizzata nel sette dove solo un colpo di reni di Victor Valdes evita la segnatura. Da qui in poi la partita è gestita dal Barcellona che però non riesce a trovare l’affondo vincente, mentre il Malaga riesce a difendersi con ordine provando a pungere in ripartenza. L’occasione blaugrana però arriva al 22′ quando Messi in spaccata su un cross teso spara a lato. La squadra di Martino si fa vedere ancora dalle parti di Caballero pochi minuti dopo con Dani Alves che imbeccato da Xavi in area spara a colpo sicuro ma il portiere è superbo a respingere il tiro diretto sotto la traversa. Il Malaga comincia a calare nettamente e al 40′ è punito su calcio d’angolo quando la difesa si perde Piquè in mezzo all’area che conclude agevolmente in rete. Nel secondo tempo il predominio blaugrana diventa netto; Messi e compagni collezionano calci d’angolo mentre il Malaga subisce il gioco senza mai rendersi veramente pericoloso. Al 55′ infatti ancora Piquè centra il palo su calcio d’angolo, ma Pedro un minuto dopo non sbaglia lanciato in verticale con una conclusione chirurgica; e cinque minuti dopo il Barca trova il tris con Alexis Sanchez che lanciato a rete batte Caballero con freddezza. Duda è il più pericoloso dei suoi con un tiro dalla lunga distanza bloccato da Victor Valdes, ma la squadra è in balia del Barcellona che continua a fare incetta di angoli e occasioni da gol ma  nè XaviTello nè Messi a più riprese riescono a trovare il poker in una partita di cui comunque il risultato non è mai stato in discussione.

SHARE