SHARE

bayern monaco

Va in scena il recupero della Bundesliga, con il Bayern Monaco che ritorna dalla trionfale cavalcata del Mondiale per Club: i Campioni di tutto vengono ospitati dallo Stoccarda al Mercedes Stadium per recuperare la partita saltata a dicembre.

LA PARTITA Gli uomini di Guardiola sono sottotono: lo Stoccarda parte meglio, e dopo una manciata di minuti avrebbe diritto ad un netto calcio di rigore per il fallo di mano di Rafinha, ma l’arbitro non è dello stesso avviso. Tuttavia il vantaggio casalingo è solo questione di tempo: sulla ribattuta sul tiro di Werner è Ibisevic ad insaccare l’1-0. Sorprendentemente il Bayern fa fatica a reagire, e i padroni di casa continuano a premere: ai bavaresi sembra manchi un punto di riferimento centrale per fare male ad uno Stoccarda ben piazzato in campo, e si va al riposo sullo 0-0.

Nella seconda frazione c’è l’intuizione di Guardiola: il mister spagnolo mette dentro con un doppio cambio ben due punte, Pizarro e Mandzukic, aumentando esponenzialmente il peso offensivo in area di rigore; poco tiki taka, più palloni per le punte. L’allenatore del Bayern dimostra di vederci lungo e pochi minuti dopo, sul calcio di punizione di Thiago Alcantara è proprio Claudio Pizarro a mettere in rete la palla dell’1-1. La partita sembra concludersi verso un inesorabile pareggio con un Bayern in crescita, ma al 93′ c’è la giocata del singolo a risolverla: Thiago Alcantara tira fuori il proverbiale coniglio dal cilindro, mettendo a segno il definitivo 1-2 in acrobazia.

Peccato per uno Stoccarda ben messo in campo, ma il Bayern Monaco, pur non essendo in una delle sue serate più brillanti, riesce a portare a casa 3 punti grazie all’intuizione di Guardiola e alla classe del figlio di Mazinho.

SHARE