SHARE

Rolando

A pochi giorni dal sentitissimo match di domenica sera fra Juventus e Inter, ha parlato il centrale nerazzurro Rolando che nel corso di un’intervista rilasciata per il quotidiano Il Giornale, ha fatto capire come il clima in casa nerazzurra sia cambiato in meglio in questi ultimi giorni grazie alle manovre del presidente Thohir, che nelle ultime ore di mercato sta rinforzando la rosa a disposizione di Walter Mazzarri.

GIOCHIAMOCELA – “La Juventus è una squadra che vince sempre, la migliore in Italia – ha esordito Rolando- . È affiatata, stessi calciatori da anni, squadra già fatta. Andiamo a giocarcela. Serve vincere, mi interessa prendere tre punti che ci mancano. Magari con un gol mio. Llorente? Lo conosco da Bilbao. Ha cominciato male ma ora ha dimostrato di essere un grande calciatore. Ma se parlassimo dei singoli staremmo qui tutto il giorno. Conta la forza della squadra. 23 punti di distacco? Sono tanti. Noi ci aspettavamo di farne di più. Qualcosa abbiamo sbagliato, qualche infortunio. Ora giochiamocela partita per partita”.

THOHIR – Rolando ha parlato anche dell’impatto che ha avuto il nuovo presidente Erick Thohir con l’ambiente dellInter: “Per loro il calcio è diverso, ma il calcio penetra dovunque. Lui vuole far bene e dare una mano alla società. Vedrà che imparerà tutto sul pallone e diventerà il tifoso numero uno. Il calcio ti prende 24 ore su 24: anche Thohir verrà preso dalla grande passione. I problemi in difesa? In difesa devi stare concentrato 95 minuti: è tosta. Capita qualche sbandamento. Se sbaglia un difensore si vede subito: arriva il gol. Si vede meno con centrocampisti o attaccanti”.

SHARE