SHARE

Feghouli-Valencia-Primera-Division-Mestalla_LNCIMA20140104_0062_5

Una sconfitta che potrebbe costare cara al Barcellona quella subita nell’anticipo delle 16 della Liga. Gli uomini del Tata Martino infatti restano a 54 punti in attesa di Atletico Madrid e Real Madrid che domani hanno la ghiotta opportunità di superare i blaugrana in testa alla classifica. Per il Valencia invece una vittoria insperata ma che vale oro, anche se la zona europea dista ancora 8 punti.

LA PARTITA – Dopo sette minuti di gioco il Barcellona è già in vantaggio grazie a Sanchez, terzo gol per lui in due partite, che pescato sul secondo palo da un tiro cross di Pedro si trova molto defilato ma batte il portiere del Valencia con un preciso tiro sotto la traversa. La reazione del Valencia giunge al 12′ quando Parejo dalla lunga distanza impensierisce Victor Valdes con un tiro, seppur centrale. La squadra del Tata Martino continua però a macinare gioco impedendo agli avversari ogni tipo di reazione degna di nota; però Buquets, Dani Alves e Messi non riescono a raddoppiare il punteggio peccando di imprecisione. Il Valencia allora prova a raddrizzare la partita al 39′ con Ricardo Costa ma il suo colpo di testa esce di poco a lato. Il pareggio però è rimandato solo di pochi minuti quando Feghouli pesca Parejo in area con un filtrante che a tu per tu con Valdes segna. Comincia il secondo tempo e arriva una doccia fredda che gela il Camp Nou al 49′ quando Piatti con un colpo di testa sigla il sorpasso del Valencia. I blaugrana però riscaldano ancora il proprio pubblico quando pochi minuti dopo trovano l’immediato pareggio con Messi grazie a un rigore concesso per atterramento dello stesso Messi in area. Il Barcellona però è di nuovo vittima dei colpi del Valencia al 60′ quando Alacer Paco fredda ancora Victor Valdes. La partita a questo punto si incattivisce e sia Mascherano che Dani Alves rischiano a più riprese di lasciare anzitempo la partita con interventi al limite; cosa che però succede a 20 minuti dalla fine a Jordi Alba. In svantaggio e in inferiorità numerica il Barcellona si riversa in attacco con la forza della disperazione; all’81’ un tiro dai 20 metri di Dani Alves termina a lato di pochissimo, e Messi allo scadere lascia partire un tiro impreciso da dentro l’area. Finisce così tra i fischi del Camp Nou e l’estasi dei tifosi del Valencia accorsi a Barcellona per seguire la gara.

SHARE