SHARE

1336320-diamanti-bologna

Alessandro Diamanti e i cinesi del Guanzhou Evergrande sono sempre più vicini. Nella notte un incontro tra le parti ha messo nero su bianco le richieste del Bologna, che sono diverse rispetto a una quindicina di giorni fa quando ci fu il primo contatto con i cinesi. Stavolta Guaraldi, avendo arruolato Ibson, quello che nella testa del Bologna dovrebbe essere il sostituto di Diamanti, sarebbe pronto ad abbassare la richiesta ad otto milioni ma tutti in un’unica soluzione e con tutte le garanzie per un pagamento rapidissimo. Il mercato in Cina si chiude il 28 febbraio, il tempo quindi non manca per definire l’affare e trovare tutte le garanzie possibili; la volontà di tutti comunque è quella di chiudere. Il giocatore intanto è attualmente in campo presso il centro sportivo di Casteldebole, casa del Bologna, per l’allenamento programmato per oggi in vista del prossimo turno di campionato. Il presidente Guaraldi infatti vorrebbe strappare ai cinesi la concessione di poter utilizzare Diamanti ancora per tre partite; domenica prossima a Torino contro il Toro, il 14 a Milano contro il Milan e infine il 23 in casa contro la Roma.

SHARE