SHARE

Balotelli

 

Mario Balotelli, attaccante del Milan e della Nazionale italiana, ha rilasciato un’intervista all’edizione britannica della rivista Four Four Two. Ecco alcuni passaggi dell’intervista:

TYSON –  “A volte mi sembra di comportarmi come lui in campo”

CREDENTE “Sì, credo in Dio e in certi momenti questo mi aiuta a calmarmi. Per me ha significato molto essere ricevuto in udienza dal Papa. Da lui ho appreso molto, e un uomo che ti ispira profondamente, l’incontro con lui è stato qualcosa che mi porterò dentro per sempre ma non dico cosa ci siamo detti”.

RAZZISMO “Vorrei veramente rompere le scatole a certa gente, però mi riferisco a quando sono in campo. Abbandonerei il campo in caso di cori razzisti? Sì, lo farei. L’unica cosa che veramente mi dà fastidio è il razzismo. Se un coro non è razzista o di discriminazione, non mi crea problemi . Con certe cose ci sono cresciuto, ma quando faccio qualcosa di importante in campo e vedo che altre persone sono orgogliose di me, allora quello è il momento in cui adoro essere calciatore”.

BRASILE 2014“Non vedo la Coppa del Mondo come una tappa molto importante per me. Vado là per vivere una bella esperienza e prendermi delle soddisfazioni. Quello in Brasile sarà il mio primo Mondiale, e voglio divertirmi”

 IDOLI – “Quando ero ragazzino il mio idolo era Ronaldo Era fantastico, un grande giocatore che mi ha fatto innamorare del calcio. Ma anche Ibrahimovic è un calciatore incredibile. Gente come lui dimostra a che livelli si può arrivare”

SHARE