SHARE

Il pm di Milano, Maurizio Ascione, ha chiesto l’archiviazione delle posizioni di Christian Vieri e di sua madre nel procedimento per bancarotta per il fallimento della Bfc, società fallita con un passivo di 14 mln di euro. Secondo fonti ANSA, i due si erano presentati spontaneamente davanti al pm: Vieri aveva riferito di aver solo finanziato con circa tre milioni di euro la società e, quindi, di esserne creditore. I due hanno sostenuto di non aver avuto alcun tipo di attività gestoria nella Bfc.

Vicenda a lieto fine per l’ex bomber dell’Inter che, ricordiamolo, si è recentemente iscritto al corso per poter ottenere il patentino da allenatore professionista per seguire, così, la strada di molti dei suoi ex compagni.

Come da personaggio, Bobo Vieri ha sentenziato su Twitter che “il corso non serve a un c***o, ma lo faccio lo stesso”. Solo il tempo ci dirà se avrà ragione o meno!

SHARE