SHARE

2013-08-25_MALAGA-BARCELONA_19.v1377461121

La vittoria nel terzo anticipo della 24esima giornata della Liga permette al Barcellona di raggiungere l’Atletico Madrid, vincente nel pomeriggio con l’Osasuna, in testa alla classifica a quota 60 punti. In attesa ovviamente del Real Madrid impegnato domani in casa col Getafe. Il Rayo Vallecano invece resta al penultimo posto a quota 20 punti, distante quattro lunghezze dal Granada quartultimo ma con una partita in meno.

LA PARTITA – Pronti via e il Barcellona passa già in vantaggio al 2′ quando Adriano, partendo da posizione defilata, si accentra e lascia partire un destro dal limite dell’area che si insacca sul secondo palo. Il Rayo non riesce a opporre reazione, e dopo venti minuti il punteggio potrebbe essere anche più pesante se le occasioni di Messi al 13′ e Pedro al 18′ non si fossero spente sui pali della porta difesa da Ruben. L’unico pericolo per il Barcellona creato dagli ospiti nel primo tempo è un tiro in area al 26′ di Falque al quale Victor Valdes si oppone di piede. La squadra del ‘Tata’ Martino continua a spingere alla ricerca del raddoppio, e ci va ancora vicino alla mezz’ora con Messi ma il suo tiro da fuori area è respinto in tuffo dal portiere ospite. Ma per la ‘pulce’ l’appuntamento col gol è solo rimandato di cinque minuti quando Fabregas recupera palla e serve nello spazio Messi che con un pallonetto dal limite dell’area scavalca Ruben in uscita. Il secondo tempo si apre seguendo lo stesso spartito del primo, e al 52′ il Barcellona fa tris con Sanchez che, servito alla perfezione da Messi, entra in area e con un preciso tiro sul primo palo batte Ruben. La risposta del Rayo è nel piazzato al 55′ dell’ex Cagliari Larrrivey, che Valdes però smanaccia in angolo. Sul capovolgimento di fronte però sono i blaugrana che trovano il quarto gol grazie a Pedro che conclude un superbo triangolo in stile Barca in area con Iniesta e Fabregas. La squadra di Martino però non sembra sazia e dieci minuti dopo mette a segno il pokerissimo ancora con Messi che chiude con la rete una bella combinazione Fabregas-Sanchez. Il Barcellona sembra abbassare i ritmi ma il Rayo Vallecano si fa pericoloso dalle parti di Victor Valdes solo con tiri dalla distanza che però non impensieriscono il portiere; e così è Neymar che, subentrato a Pedro al 62′, mette anche il suo sigillo con un gran tiro dalla distanza che si infila sotto la traversa chiudendo la contesa con un tennistico 6-0.

SHARE