SHARE

real

Il Real vince il derby di Madrid. Gli uomini di Ancelotti risolvono con un secco tre a zero la pratica Getafe e raggiungono in vetta il Barcellona a quota 60 punti.

Il Real parte forte e, dopo appena cinque minuti, passa in vantaggio con il giovanissimo Jesé: il madrileno classe ’93 entra in area da sinistra, si accentra e fa partire il destro che supera Moyà. Il Getafe prova ad approfittare le amnesie della difesa madrilena: al 22′ errore colossale di Pepe che lancia involontariamente Adrian, che però non sfrutta il campo libera e si fa recuperare dallo stesso portoghese prima di andare al tiro. A metà primo tempo la squadra di Ancelotti raddoppia con Benzema che in area stoppa e calcia a rete dopo il cross di Di Maria da sinistra. Quattordicesimo gol in campionato per il francese. Dopo pochi minuti, la squadra di Ancelotti ha l’occasione del tre a zero, ma Bale servito da Benzema, sbaglia da distanza ravvicinata.  L’attaccante francese si dispera, dopo aver visto il pallone oltre la linea di fondo. Il Real, però, mette il risultato al sicuro già nei primi quarantacinque minuti. Nella ripresa il monologo non cambia: sono sempre “los blancos” ad essere più pericolosi e al 66′ arriva anche il tre a zero per gli uomini di Ancelotti con un destro dalla distanza di Modric che non lascia scampo a Moyà.

Ancelotti avvisa il Tata Martino: per la lotta scudetto il Real non molla.

 

Il tabellino:

GETAFE – REAL MADRID 0-3 (0-1 5’Jesé, 0-2 27’Benzema, 0-3 66’Modric).

GETAFE: Moyà; Valera, Alexis, Lisandro López, Vigaray; Borja (Lacen 64), Juan Rodríguez; Pedro León (Sarabia 72), Diego Castro, Gavilán; Adrián Colunga (Lafita 52). A disposizione: Codina, Fornies, Sammir, Ciprian Marica. Allenatore: García Plaza.

REAL MADRID: Diego López; Arbeloa, Pepe, Sergio Ramos, Marcelo; Di María (Casemiro 83), Xabi Alonso, Modric (Illarramendi 80); Bale, Benzema (Isco 74), Jesé. A disposizione: Casillas, Varane, Coentrao, Nacho. Allenatore: Ancelotti.

Arbitro: Pérez Montero. Ammoniti: Juan Rodríguez, Alexis, Valera; Bale, Benzema, Modric.

SHARE