SHARE

Fassone

Dopo aver aggiustato il tiro sul campo, grazie alle due vittorie consecutive contro Sassuolo e Fiorentina, l’Inter prova a sistemare qualche altro “conto” decisamente importante. Nella notte tra sabato e domenica il direttore generale Marco Fassone è volato direttamente a Giacarta da Erick Thohir per portare a termine due missioni. La prima volta a favorire lo sviluppo commerciale del brand, Fassone è infatti anche consigliere delegato di Inter Brand, ma soprattutto per riscrivere e rinegoziare il debito del club che ammonta a 141 mln come base ma arriva a 200 mln con le attività aggiunte.

Questa somma, al momento del passaggio societario tra Thohir e Moratti, era garantita da fidejussioni di banche italiane e dallo stesso tycoon mentre adesso andrà all’esame di istituti bancari indonesiani che si sostituiranno a quelli attuali. La copertura dei 141 mln di debiti deve essere conclusa entro la metà di marzo ma, visto il viaggio del dirigente nerazzurro, l’intenzione è quella di chiudere gli accordi nel minor tempo possibile. Il rientro di Fassone è previsto per il prossimo venerdì insieme allo stesso Thohir che prenderà parte al CdA nerazzurro che ratificherà l’uscita dirigenziale di Roeslani e l’ingresso di un nuovo socio.

SHARE