SHARE

babacarmodena

Alzi le mano chi dice che i nostri giovani non sanno mettersi in mostra o che molti ragazzi delle giovanili della Serie A non riescono a trovare spazio per farsi le ossa nelle serie inferiori. Oggi narriamo la storia di Khouma Babacar, outsider di questa categoria, il giocatore senegalese, nato calcisticamente nelle giovanili della Fiorentina dopo un approccio immediato o quasi nella massima serie italiana, esordio il 27 Febbraio 2010 alla tenera età di 16 anni e prima marcatura nel Marzo dello stesso anno nella partita casalinga contro il Genoa, è diventato un caso o quasi all’interno della rosa viola, tante erano le aspettative nei confronti di un giovane considerato dagli addetti ai lavori come un vero e proprio talento a livello mondiale.

BABACAR Khouma, giovane santificato da Corvino qualche anno fa ma che coni viola ha avuto alterne fortune, con la maglia della Fiorentina il giovane senegalese ha infatto collezionato 27 presenza andando a segno 4 volte di cui 3 nella coppa nazionale. Poi tanti prestiti, dovuti anche al momento poco felice di una squadra che, prima con l’ultimo Prandelli e poi con Mihajlovich, stava dimostrando i primi scricchiolamenti dell’Era Corvino; lui nel mentre cercava di accumulare minuti e esperienza, 8 presenza con il Racing Santander e 14 con il Padova. Questa sembra però essere la stagione giusta per il giovane della cantera gigliata, a Modena Babacar sembra aver trovato la sua dimensione, per lui sono già 12 i centri in campionato al pari di altri nomi più illustri del suo come Hernandez o Antenucci, un’incidenza sulla fase offensiva dei gialloblù non da poco, essendo i suoi gol infatti più di un terzo di tutti quelli realizzati dalla formazione allenata da Novellino. L’attaccante in prestito dai viola ha poi dimostrato notevole capacità nel palleggio e nel saper anche offrire assist ai compagni, non ultimo quello nella recente vittoria per 4-0 per Molina.

FUTURO Il giocatore finirà la stagione in gialloblu, in estate la sua posizione sarà poi rivista a fronte anche di quelle che saranno le sue prerogative che quelle della società viola, proprietaria del cartellino del senegalese. Non sono da escludersi soluzioni fantasiose, infatti molte squadre in Europa sarebbero più che felici di accaparrarsi le prestazioni di Babacar, la stessa Fiorentina però potrebbe valorizzare questo talento, ben visto da Montella e Pradè al pari di un altro giovane viola che sta facendo molto bene in Serie B al Crotone come Bernardeschi come confermato dal DS del Modena Cannella “Pradè ha sempre giurato sulle qualità di Babacar”. Lo stesso giocatore ha da sempre ribadito la sua volontà di giocare nella massima serie italiana con la maglia gigliata.

SHARE