SHARE

Costa

Dopo circa due mesi di pausa, questa sera, riparte la Champions League del Milan, unica squadra italiana rimasta ancora nella massima competizione continentale per club. La gara sarà valida per l’andata degli ottavi di finale, e il doppio confronto vede il primo atto giocato a San Siro. I rossoneri di Clarence Seedorf navigano ancora in acque scure in Serie A, seppur appaiono in leggera ripresa, mentre l’Atletico Madrid è primo in Liga in coabitazione con Real e Barcellona a quota 60 punti e viene da un 3-0 in casa contro il piccolo Valladolid.

LA PARTITA – Inizio subito propositivo per l’Atletico Madrid, che nei primi minuti schiaccia il Milan nella propria metà campo. L’avvio è però molto illusorio, perché le prime occasioni importanti sono targate Milan: al 14’ rossoneri vicinissimi al gol con Kaka che dopo una buona combinazione sulla destra, si accentra e lascia partire un tiro a giro col mancino che colpisce la traversa. Pochi minuti dopo sono ancora gli uomini di Seedorf ad andare ad un soffio dalla rete, questa volta con Poli, che pescato con un cross preciso da Taarabt, impatta di testa, trovando la parata decisiva di Courtois che spedisce il pallone sul palo. Il Milan così facendo prende campo, ed entra sempre più facilmente nella fragile retroguardia spagnola. L’Atletico dal canto suo prova ad inventare qualcosa sull’asse Turan-Juanfran, che però, producono solamente una grande quantità di cross non sfruttati. Alla mezz’ora è ancora il Milan a rendersi pericoloso con Kaka che servito di tacco da Balotelli sfiora la traversa. L’ultima occasione del primo tempo è ancora una volta di marca rossonera, con un tiro dal limite di Balotelli che sibila di non molto alla sinistra di Courtois. Termina così il primo tempo 0-0 con un Milan molto propositivo. La ripresa inizia subito con l’Atletico deciso ad invertire il trend del primo tempo, e lo fa già al 51’ con Diego Costa che cerca l’eurogol in rovesciata. Nella fase centrale sale di nuovo in cattedra il Milan prima con un diagonale di Kaka e poi con un attivissimo Taarabt che schiaccia troppo la conclusione.Ad un quarto d’ora dal termine esce Balotelli infortunato e il Milan abbassa parecchio il proprio baricentro favorendo le incursioni degli avanti madrileni. Intorno all’ottantesimo è Raul Garcia a rendersi pericoloso prima con un tiro potente respinto da Abbiati e poi con una conclusione alta su assist di Juanfran. Al minuto 83 crolla il castello difensivo dei rossoneri, grazie al colpo di testa vincente di Diego Costa che da pochi passi batte Abbiati sugli sviluppi di un angolo. Nel finale il Milan tenta una timida reazione che produce solamente un tiro potente di Rami dalla distanza che termina a lato. Gli uomini di Seedorf in evidente debito d’ossigeno non riescono più a rendersi pericolosi dalle parti di Courtois e termina così 1-0 per i ‘Colchoneros’ che espugnano San Siro con il minimo sforzo.

SHARE