SHARE

Ludogorets

Una staffilata dalla distanza di Bezjak decide il match e fa espugnare l’Olimpico al Ludogorets. Partita che termina con una sola rete ma con tante altre emozioni grazie alle due espulsioni e a ben due rigori falliti. Primo tempo molto meglio gli ospiti che falliscono un calcio di rigore ma proprio nel finale trovano la rete con Bezjak. Nella ripresa ritorno dei biancocelesti che falliscono un rigore con Felipe Anderson e vanno vicini al pareggio con Candreva. Stoyanov assolutamente insuperabile, migliore in campo della sfida.

Primo Tempo – Migliore l’approccio alla partita da parte del Ludogorets, buona gamba e tanto pressing per i bulgari. All’8’ calcio di rigore, quanto meno discutibile, in favore degli ospiti per un fallo di mano di Cana. Dal dischetto va Dyakov che tenta il cucchiaio ma Berisha rimanere in piedi e blocca facilmente il pallone, figuraccia per il capitano bulgaro. Nonostante l’errore dal dischetto il Ludogorets non sembra aver avvertito il contraccolpo psicologico, la Lazio continua a faticare nell’impostazione a causa del grande ritmo imposto dai bulgari. Al 28 break biancoceleste con un grande affondo sulla sinistra di un ottimo Keità, crossa al centro per Klose che di tacco non riesce a trovare la porta, prima vera occasione per i padroni di casa.
Al 34’ si fanno di nuovo sotto gli ospiti, conclusione insidiosissima dalla distanza di Marcelinho che colpisce in pieno la traversa a Berisha battuto. Al 45’ il Ludogorets passa in meritatamente in vantaggio, azione personale della punta Bezjak che dalla distanza scarica una bomba di destro che batte inesorabilmente Berisha.

Secondo Tempo – Al 48’ in poco meno di 30 secondi Felipe Anderson Show: impegna severamente Stoyanov con un gran tiro al volo, si guadagna un calcio di rigore ma poi lo fallisce, il brasiliano calcia basso a incrociare ma l’estremo difensore bulgaro si allunga e riesce a respingere il pallone. Al 53’ il capitano ospite Dyakov viene espulso per doppia ammonizione, serata da dimenticare per il centrocampista che aveva fallito il calcio di rigore. Al 68 fa il suo debutto con la maglia della Lazio Gaël Kakuta, inserito al posto di Lulic. Al 72’ si ristabilisce la parità numerica, calcione di Cavanda a Minev in pieno volto, per l’arbitro è espulsione diretta.
Al 76’ occasionissima per la Lazio, sgroppata centrale di Radu che serve Klose, l’attaccante tedesco la rimette al centro per la conclusione a colpo sicuro di Candreva ma Espinho respinge sulla linea. Al 89’ ancora una grande occasione per i biancocelesti, sinistro a incrociare di Candreva ma Stoyanov questa sera è insuperabile e in tuffo respinge la conclusione. Nonostante i quattro minuti di recupero la Lazio non riesce a trovare il pareggio, il Ludogorets espugna l’Olimpico e prenota il pass per gli ottavi.

SHARE