SHARE

Immobile

Ciro Immobile, scalda il derby Juventus-Torino in programma domenica prossima parlando a Sky Sport 24 della foto postata con vena polemica da Carlos Tevez che ritrae l’episodio della “tacchettata” all’andata dell’attaccante granata sulla caviglia dell’argentino.

POTEVI EVITARE – Immobile si difende: Non è stato carino nei miei confronti mettere la foto su Twitter. Non volevo mica rompergli la gamba, non fa parte di me. Tevez ha messo la foto, poi sono iniziate delle cose che mi hanno fatto rimanere male, sono stato massacrato come un killer. Avesse evitato di farlo, non sarebbe successo tutto quel che è accaduto dopo”.

I DUE MISTER – “Conte e Ventura? Ci sono tanti punti di contatto, dal punto di vista tecnico: mister Ventura cura molto i dettagli, proprio come Conte. Da quel punto di vista si somigliano, ma caratterialmente sono diversi. Ventura è più calmo, cerca di gestire lo spogliatoio diversamente ma mi sono trovato bene anche con Conte”.

FUTURO – Immobile parla di ciò che sarà: “A Torino sto bene, Ventura mi sta facendo crescere. Il Borussia Dortmund? Sono stato accostato ad una finalista di Champions League e per me è un onore ma non ci ho pensato più di tanto, mancano ancora tante partite. Non parliamo di mercato – conclude Immobile – ora c’è il derby, è importante e pensiamo solo a quello”.

NAZIONALE – Immobile conclude parlando di una possibile convocazione in azzurro:L’Italia? Sarebbe un sogno poter andare ai Mondiali, raggiungibile soltanto facendo bene con il Torino. E’ un mio obiettivo”.

SHARE