SHARE

Walter

Dopo l’importante e per alcuni versi inaspettata vittoria di Firenze, l’Inter di Walter Mazzarri va alla ricerca della terza vittoria consecutiva in campionato, traguardo sempre sfuggito da inizio stagione. I nerazzurri ospiteranno domani alle 15.00 il Cagliari di Diego Lopez. Di seguito le parole del tecnico interista nella classifica conferenza stampa della vigilia.

Possiamo migliorare – “Sono contento degli ultimi due risultati positivi, soprattutto quello di Firenze, campo difficile. Vorrei che i ragazzi continuassero così anzi migliorassero. Ci sono 42 punti ancora a disposizione, bisogna portarli a casa con prestazioni buone. Come ho sempre detto ai miei giocatori, è la prossima partita quella che conta. Se abbiamo dimostrato di poter far bene a Firenze, possiamo farlo anche altrove. Cerchiamo di arrivare più in alto possibile. Quinto posto? Non ho mai parlato di obiettivi. E’ limitativo un obiettivo per quanto mi riguarda”.

Hernanes in dubbio – “Ha un problema all’adduttore. Ora devo capire se conviene convocarlo. Non so se è il caso di farlo riposare per farlo guarire da un guaio che si ripresenta dopo ogni partita”.

Thohir a Milano – “La presenza di Thohir fa piacere. Non tanto per me, che mi concentro sulla squadra. E’ bello anche per i tifosi. Fa sì che tutte le componenti siano unite. E’ importante per tutto, per creare entusiasmo”.

Terzo posto – “Dobbiamo fare più punti possibile e basta. Il destino e i risultati delle altre squadre non possiamo cambiarli. Pensiamo al Cagliari”.

Il ritorno di Samuel – “Ha dato tanto, anche a livello di personalità. E’ un giocatore che vorrei vedere in tutte le parti del campo. Vorrei che tutti gli altri entrassero in campo con la sua determinazione. Ha fatto solo bene. Ha tanto tranquillità e sicurezza a tutta la squadra”.

Icardi deve lavorare – “Anche questa settimana si è allenato a pieno regime con la squadra. Vediamo, penso di sicuro che gli fa bene allenarsi come ha fatto. Ci ho parlato anche personalmente alla presenza del preparatore atletico Pondrelli. E’ importante che faccia gol ma poi deve lavorare per la squadra”.

Zanetti post-Udine – “Ho un rapporto eccezionale con lui, per noi è importante sia che giochi sia che non giochi. Poi io faccio le scelte tecniche. Se on lo faccio giocare è perché sto dando continuità a chi sta facendo bene nel suo ruolo”.

SHARE