SHARE

Conte (giacca)

Antonio Conte ha parlato al termine della partita Juventus-Torino. Ecco quanto dichiarato:

“Non ci sono stati problemi di stanchezza, è inevitabile che queste sono partite molto difficili. Il Torino non aveva niente da perdere, è già salvo e insieme al Verona sono la rivelazione del campionato. I ragazzi sono stati bravi a giocare una partita tatticamente perfetta e a ‘cuore caldo’, il ‘cuore caldo’ serve sempre in un derby. Siamo stati molto bravi a concedergli poche ripartenze, loro con ImmobileCerci ed El Kaddouri possono fare male a tutti. Il momento peggiore è quando tu hai la palla, se non stai attento rischi un’imbarcata. Non era semplice, avevamo anche il fardello di rispondere alla Roma ed eravamo reduci dall’Europa League. Sono contento, ora pensiamo a giovedì, dove ci aspetta un campo infuocato e la qualificazione è tutt’altro che certa. Scudetto? Ero più sereno l’anno scorso, perché abbiamo dietro una squadra forte come la Roma. Sicuramente sono più pericolosi del Napoli della scorsa stagione e per tanti versi ricorda la mia prima Juventus e quando perdiamo punti come quelli di Verona dobbiamo stare molto attenti. Domenica faremo visita al Milan, tornando il venerdì mattina alle 7 dalla Turchia e avremo poco tempo per recuperare. Ridere? So che non sono molto simpatico, ma per raggiungere il successo bisogna essere sempre concentrati. Nel privato sorrido molto, ma la Juventus mi chiede di vincere e non di partecipare. Contatto Pirlo-El Kaddouri? Diciamo che El Kaddouri si stava preparando a cadere, ma il contatto c’è stato. Ci poteva stare tutto, la simulazione di El Kaddouri o il rigore. Per fortuna l’arbitro ha scelto bene (ride,ndr)”

SHARE