SHARE

taarabt

Adel Taarabt sta stupendo tutti al Milan. Arrivato con i crismi del talento sempre sul punto di esplodere ma frenato dai suoi limiti caratteriali, l’ex Queens Park Rangers e Fulham si è imposto subito negli schemi di Clarence Seedorf salendo alla ribalta soprattutto per i due gol realizzati in tre gare di campionato giocate. L’agente FIFA Vincenzo Morabito, intermediario nell’affare che ha portato in rossonero il talento marocchino, racconta come è avvenuto il passaggio di Taarabt al Milan:

TUTTO IN 24 ORE – “Il Fulham mi aveva contattato per incaricarmi di trovare una nuova squadra a Taarabt entro 24 ore. Il giocatore era in prestito al club londinese dal QPR ma la società aveva deciso di farlo partire. Riflettendo sulle varia possibilità alla fine è emerso il Milan su tutte. Doveva essere uno scambio di prestiti con Zaccardo, che però alla fine non ha convinto i Cottagers, a quel punto è stato bravo Galliani ad aver insistito per avere Taarabt”.

IL FUTURO E’ QUI – Morabito aggiunge: “Credo che il Milan sia intenzionato a riscattare Taarabt a giugno, il prezzo non è ancora stato fissato ma non ci dovrebbero essere problemi da questo punto di vista. Inoltre Galliani ha rapporti eccellenti con Kia Joorabchian, il procuratore di Taarabt. Ero sicuro che il ragazzo riuscisse a fare bene ma non con un tale impatto, inoltre l’ho trovato prontissimo dal punto di vista atletico, cosa un pò sorprendente considerando che era reduce da due o tre stagioni di Premier League sottotono“.

SHARE