SHARE

mitrovic

Maidirecalcio.com continua a presentarvi i 101 migliori giovani al mondo. Oggi è il turno di Aleksandar Mitrovic, centravanti di Anderlecht e Serbia classe ’94.

Nome: Aleksandar Mitrovicmitrovic1

Data di nascita: 16 settembre 1994

Luogo di nascita: Smederevo (Serbia)

Club: Anderlecht

Ruolo: punta centrale

Piede: ambidestro

Altezza: 1,89 cm

CARRIERA – Cresciuto nelle settore giovanile del Partizan, nella stagione 2011/12 viene ceduto in prestito al club affiliato del Teleoptik, militante nella terza serie serba, dove mette immediatamente in mostra le sue doti, realizzando 7 gol in 25 presenze e debuttando, allo stesso tempo, con la Nazionale Under-19 serba, con cui disputa 2 partita segnando 3 gol. Nella stagione successiva il Partizan richiama Mitrovic e il giovane centravanti non delude andando a bersaglio 10 volte in 25 gare di campionato (17 da titolare), realizzando anche due gol in Europa League (in cui i serbi erano nello stesso girone dell’Inter) e uno nelle qualificazioni di Champions. Nello stesso anno, dopo 4 partite e 2 gol con l‘Under-21, Mihajlovic lo fa esordire in Nazionale maggiore in Belgio-Serbia 2-1 del giugno scorso. Tre mesi dopo, nel sentitissimo match contro la Croazia, realizza il gol del definitivo 1-1. L’estate scorsa, dopo aver guidato l’Under-19 serba al successo negli Europei di categoria, viene acquistato dall’Anderlecht che batte alcuni dei club più blasonati del continente. Il 19enne attaccante di Smederevo sta stupendo anche in Belgio e, da inizio stagione, ha realizzato 10 gol e 4 assist in 20 partite di campionato, più 6 in Champions (tutte da titolare) senza mai trovare la via della rete.

CARATTERISTICHE – Dotato di un ottimo fiuto del gol e di un’innata capacità nel trovarsi al posto giusto al momento giusto, Mitrovic fa della forza fisica il suo punto di forza. Alto 1 metro e 89, l’attaccante serbo è molto abile sulle palle alte e nel gioco spalle alla porta (in molti lo hanno paragonato a Bobo Vieri e, per stazza e media realizzativa, il confronto non sembra privo di fondamenta). Il limite del giocatore è il carattere, davvero troppo fumantino e che, unito alla sua imponente prestanza fisica, lo porta spesso allo scontro con gli avversari, come testimoniato anche dalle statistiche (11 ammonizioni e un espulsione in questa stagione, 12 e due in quella scorsa). Un difetto che Mitrovic dovrà limare per affermarsi ad alti livelli.

http://www.youtube.com/watch?v=IF-dFwxumvo

 

 

 

SHARE