SHARE

Real-Napoli Youth

Settimana di Champions League in Europa, per i grandi club del vecchio continente, accompagnata dalla due giorni di Youth League, la versione under 19 della competizione. Il Napoli dei grandi è uscito a testa alta dalla fase a gironi, solamente a causa della differenza reti negli scontri diretti con Borussia e Arsenal, mentre la primavera azzurra guidata da mister Saurini ha brillantemente passato il girone, qualificandosi per gli ottavi di finale contro il Real Madrid. Alle 18 allo stadio Alfredo Di Stefano di Madrid si è consumato il match fra i ‘blancos’ del figlio d’arte Enzo Zidane e gli azzurri guidati dal talentuoso Tutino.

LA PARTITA – La gara appare sin da subito indirizzata verso i padroni di casa, che prendono in mano il pallino del gioco mettendo in campo un ottimo possesso palla, che costringe gli azzurrini a una tattica quasi esclusivamente difensiva. Real subito pericoloso prima con un tiro alto di Narvaez e poi con Enzo ZIdane che stordisce la retroguardia azzurra e calcia su Scalese in uscita. Al minuto numero 15 arriva il gol del vantaggio dei blancos con Javi Munoz che servito da Zidane supera Scalese con un diagonale rasoterra. Il Napoli non riesce a reagire e il Real continua a macinare gioco nella metà campo azzurra andando anche vicino al gol del raddoppio prima con Hermoso stoppato da Scalese e per due volte con Cedres che impreciso spedisce a lato. Intorno alla mezz’ora il Napoli tenta una timida reazione, con D’Auria su punizione che non sfrutta l’occasione. Al 35’ ci prova più volte il Real, con Zidane di testa e poi con l’autore del gol Munoz fermato da Lasicki. Allo scadere del tempo i padroni di casa sfiorano il colpo del K.O. ancora con Zidane che servito in area da Alvaro, spreca un calcio di rigore in movimento sparando su un ottimo Scalese. Termina così il primo tempo con un Real Madrid che ha dominato per largi tratti, non concedendo praticamente nulla agli uomini di Saurini. Alla ripresa del gioco si presenta un Napoli trasformato, a cui è bastato il solo ingresso di Anastasio per cambiare atteggiamento. Napoli sin dai primi minuti alla ricerca del pareggio, affrontando il Real con un baricentro decisamente più alto. Al 52’ azzurrini vicini al pareggio con Rubino che protegge palla in area e gira verso la porta sfiorando il palo lontano. Al 58’ si affaccia ancora una volta il Real in contropiede con Gonzales che impensierisce Scalese con un tiro-cross dalla sinistra. Nella fase centrale del match, i padroni di casa tentano di addormentare la gara, per gestire il vantaggio, ma come una doccia fredda arriva il gol del pareggio del Napoli al minuto 71 con Anastasio che di testa trova la deviazione vincente su angolo di Palmiero. Gara più nervosa dopo il pareggio del Napoli, con i cartellini gialli che fioccano. All’81’ ci riprova il Real con Cerro che dopo una buona azione personale cerca il tiro a giro che termina a lato. Nel concitatissimo finale è il Real Madrid a spuntarla, a pochissimi secondi dal triplice fischio con un grandissimo gol di Aleix Febas che al volo dal limite dell’area inchioda Scalese per il gol del definitivo 2-1.

I ‘blancos’ passano il turno, ma il Napoli di Saurini, esce a testa alta dalla competizione, cedendo 2-1 solamente nel recupero ad un grandissimo gol di Febas.

Ecco gli altri risultati degli ottavi di finale:

Barcellona-FC Copenhagen 4-1 
16′ Nielsen (C), 26′ e 88′ El Haddadi (B), 37′ Rolon (B), 77′ rig. Godswill (B)

Chelsea-Milan 4-1
44′ e 74′ Baker (C), 53′ Boga (C), 78′ Kiwomya (C), 81′ Petagna (M)

Real Sociedad-Schalke 1-2
54′ Sangalli (R), 64′ Muller (S), 74′ Multhaup (S)

Arsenal-Shakhtar Donetsk 3-1 
24′ Toral (A), 44′ Boryachuk (S), 71′ rig. Olsson (A), 73′ Gnabry (A)

Cska Mosca-PSG 1-2
19′ Ongenda (P), 46′ Herve (P), 49′ Efremov (C)

Benfica-Austria Vienna 4-1
9′ Kvasina (AV), 52′ Ricardo Carvalho (B), 70′ Romario Baldé (B), 79′ Nuno Santos (B), 92′ Gonçalo Guedes (B)

Real Madrid-Napoli 2-1
15′ Munoz (R), 71’ Anastasio(N), 90+4’ Febas(R)

Atletico Madrid-Manchester City (ore 20)

SHARE