Home News La Gazzetta dello Sport presenta Subbuteo la leggenda!

La Gazzetta dello Sport presenta Subbuteo la leggenda!

Subbuteo

Subbuteo

Prima dell’Xbox, della Playstation e dell’eterna sfida tra FIFA e PES c’era il SUBBUTEO! Un panno verde, 22 miniature in plastica riproducenti le fattezze di giocatori di calcio e innumerevoli accessori per riprodurre in casa un vero e proprio stadio. Il Subbuteo non è un gioco come gli altri, è il gioco da tavolo dedicato al calcio, alla tattica e all’astuzia. Il gioco nacque in Gran Bretagna nel 1947 e ha avuto grande diffusione anche in Italia soprattutto durante gli anni settanta e ottanta con la nascita di numerosi fan club, tornei e organizzazioni dedicate al gioco da tavolo per eccellenza. Ora il Subbuteo torna di moda grazie alla Gazzetta dello Sport che, in collaborazione con Fabbri Publishing presenta “Subbuteo La leggenda – Vintage Edition”.

All’interno dell’opera sarà possibile trovare le storiche miniature dipinte a mano, in versione HW (Heavy Weight). Gli appassionati del mitico gioco avranno la possibilità di schierare le formazioni più forti di tutti i tempi.

Dal mitico Nottingham Forest che sorprese l’Europa al PSG che ha vinto la Coppa delle Coppe, dall’Arsenal e dall’Aston Villa più forti di sempre al Borussia Dortmund campione d’Europa, passando per la Grande Inter, la Juventus che ha vinto tutto e il Milan stellare di fine anni 80.

La prima uscita, prevista per venerdì 28 febbraio al costo di 6,99€, è dedicata al Liverpool 1976-77, vincitore della Coppa dei Campioni.

La collezione si completa di schede dettagliate, con la storia e i record di ogni club.
In ogni scheda, ci sarà anche una sezione che spiega in modo semplice e chiaro le regole del gioco e i segreti e i trucchi dei campioni.

In più, uscita dopo uscita, in omaggio porte, bandierine, panchine, arbitri, transenne e tutti gli accessori per ricreare, nei dettagli, l’atmosfera dei grandi match.

Per ulteriori info, ecco il minisito dedicato all’iniziativa: http://goo.gl/RjCRrg

 

Previous articleManchester United- Toccato il fondo si può solo risalire…o forse no?
Next articleLibertadores: sorpresa Cerro Porteno, bene Atletico Mineiro e Flamengo