SHARE

chiellini (1)

Se la sala stampa di Vinovo è rimasta per l’ennesima volta vuota, la mente di Antonio Conte è affollata da dubbi in vista della trasferta di domani sera a Milano. Tanti infatti i nodi legati alla formazione per la sfida al Milan, a causa di un’infermeria eccessivamente frequentata dai suoi giocatori e dalla stanchezza nelle gambe della Juventus dopo la lunghissima trasferta di Trebisonda.

CHIELLINI NO, ASA QUASI– Conte ha avuto a disposizione solo l’allenamento di ieri e quello in programma oggi pomeriggio per preparare il match di San Siro. Preparazione che ruota attorno alle condizioni di Giorgio Chiellini e Kwadwo Asamoah.  Per entrambi aleggia un certo pessimismo. Il difensore sembrava recuperabile per domani ma probabilmente non lo si rischierà. Perciò davanti a Buffon agiranno i soliti Barzagli e Bonucci, assieme a Caceres, autore di una buona prestazione in Turchia. Per ciò che concerne il ghanese c’è qualche chance in più. Oggi l’ex Udinese sosterrà un provino in cui saranno testate le sue condizioni. Non dovesse farcela, a sinistra Conte darebbe una maglia da titolare a Federico Peluso. A destra torna dal 1’ minuto Lichsteiner, mentre in mezzo le scelte sono obbligate vista la squalifica di Vidal. Perciò in mediana agiranno Marchisio e Pogba ai lati di Pirlo. In avanti la solita coppia Tevez-Llorente.

ATTENTI AL DIAVOLO– Intanto Andrea Barzagli ha parlato, ai microfoni di Sky Sport, sia del Milan che dell’Europa League: «A Trebisonda abbiamo giocato la nostra gara senza difenderci e senza pensare al Milan. Abbiamo meritato la vittoria in un ambiente molto caldo. Ora ce la vedremo con la Fiorentina sarà una sfida affascinante, avrei preferito giocarla più avanti. Prima però dobbiamo pensare al campionato e al Milan. Dovremo stare attenti alle loro individualità perché ne hanno molte. Seedorf? Da calciatore era un fuoriclasse. Come allenatore, da quello che ho potuto vedere, ha idee e personalità. Ovvio che ora il suo ruolo sia diverso, vedremo se sarà un grande anche in panchina».

 

SHARE