domenica, Gennaio 23, 2022

Latest Posts

Esclusiva Mdc – Stefano Borghi (Fox Sports): “Calderón? Una vera e propria bolgia”

calderon atletico madrid

Domenica il derby di Madrid ha attirato l’attenzione di tutti gli appassionati di calcio. MaiDireCalcio ha intervistato in esclusiva Stefano Borghi telecronista di Fox Sport e di Atletico Madrid – Real Madrid. Ecco quanto dichiarato:

L’Atletico Madrid, unico colpevole del pareggio?

“Secondo me no. L’Atletico Madrid, ancora una volta, ha dato la dimostrazione di essere una grandissima squadra e di essere un gruppo di una compattezza veramente straordinaria. E’una formazione, che contro ogni pronostico e contro ogni forza, andrà fino in fondo. Rimane l’amaro in bocca perché il pareggio di Cristiano Ronaldo è arrivato a otto minuti dalla fine, dopo un match di uno sforzo sovrumano, però questo punto dà maggiore convinzione alla squadra di Simeone ed è un ulteriore passo in avanti per i ‘Colchoneros’ “.

Cosa ne pensi della polemica a distanza tra Ancelotti (che ha giudicato brutale il gioco dell’Atletico) e Simeone (che ha risposto dicendo che nessuno si è fatto male)?

“Penso che sia una polemica superficiale. Capisco il motivo di Ancelotti, che ha parlato in questo modo per proteggere un po’ i suoi e anche per sviare il mirino da possibili domande sull’arbitraggio, ma ho gradito tantissimo l’attitudine dell’Atletico e la sostanza di questo derby, che ci ha portato una sfida dal sapore antico ed è stata una delle chiavi della spettacolarità esaltante di questa partita. Aggiungo dicendo che non mi sembra che il  Real sia stato a guardare: non avevo mai visto Xabi Alonso giocare una partita così intensa dal punto di vista agonistico: il centrocampista spagnolo ha “picchiato” nella zona centrale del campo, pur essendo dotato tecnicamente. Sergio Ramos e Pepe non si sono risparmiati: tutti hanno dato dal punto di vista agonistico ed infatti è venuta fuori una partita epica”.

La direzione di gara non è stata all’altezza del match, in quanto ci sono state alcune decisioni dubbie?

“Se dovessi dare un voto all’arbitro, gli darei un bel 5. Non un voto gravemente insufficiente, perché era una partita quasi inarbitrabile, però ha fatto degli errori determinanti. Non dare il rigore all’Atletico Madrid per il contatto Diego Costa-Sergio Ramos è stato un errore grossolano e molto grave. Poi ha sbagliato anche successivamente sulla lettura di un fuorigioco. Credo, infine, che abbia fatto bene a non dare il rigore per fallo di mano di Gabi, che si proteggeva il corpo, ma non è stato un arbitraggio gravemente insufficiente, soprattutto perché era una partita veramente ai limiti dell’inarbitrabile”

Cosa hai pensato quando El Mono Burgos ha inveito contro l’arbitro?

“Ho pensato ad un altro atto di ribellione da parte del popolo dell’Atletico, poi la storia de “El Mono Burgos” è incredibile e non era la prima volta che dava in escandescenze. Ho apprezzato soprattutto il fatto che sia riuscito a fermarsi, perché da come era partito non lo fermava più nessuno: non bastavano neanche i 55mila del Calderón”.

Parlando del Calderón: cosa devono aspettarsi i tifosi del Milan per il ritorno di Champions League?

“Una vera e propria bolgia. Sono stato due volte al Calderón: con il Barcellona pensavo di aver visto uno stadio veramente incendiario, contro il Real mi sono trovato in mezzo a una pentola bollente. Uno stadio, che sia per la sua conformazione e per il tipo di gente che attira, ha veramente un’atmosfera più sudamericana che europea. Il Milan deve aspettarsi una serata veramente molto calda”.

Latest Posts

Don't Miss