SHARE

Inter-Chievo Verona serie A

Tempi duri per Mateo Kovacic che, visto il bassissimo minutaggio negli ultimo tempi con l’Inter, vorrà sfruttare al massimo l’occasione di scendere in campo con la maglia della Croazia in occasione dell’amichevole contro la Svizzera. Il 10 nerazzurro dopo l’arrivo di Hernanes è calato ancora di più nelle gerarchie di Mazzari che infatti, da quando ha avuto a disposizione il brasiliano, ha impiegato il talentino croato soltanto per 21 minuti contro il Cagliari. Queste le dichiarazioni di Kovacic rilasciate alla stampa croata.

Speri che la Croazia ti aiuti a recuperare la forma migliore e un posto nell’Inter? – “Lo spero. Se gioco bene con la Croazia, posso sperare di ritagliarmi un posto anche nell’Inter. Certo, non sarà una partita a fare la differenza ma sicuramente può tornare utile questa amichevole”

Le scelte di Mazzarri –  “Non sta a me commentare le decisioni del tecnico. Lui gioca un calcio più difensivo e sappiamo che a me piace di più un calcio offensivo. Devo abituarmi, non c’è un’altra strada, ma mi serve un po’ di tempo”.

Ai Mondiali sfiderai Hernanes – “Lui non parla molto, non abbiamo parlato della sfida tra Brasile e Croazia. Ma è sicuramente un grande campione e il giusto rinforzo per noi”.

Periodo complicato – “Sì, è un momento difficile, sono spesso in panchina, ho bisogno di tempo per adeguarmi a questa situazione, ma ce la posso fare”.

Ai Mondiali affronterai il Brasile, c’è qualche brasiliano a cui ti ispiri – “Certo, il mio idolo è Ronaldinho. Credo sia il miglior giocatore di tutti i tempi”.

SHARE