SHARE

Carson-Yeung-001

Il cinese Carson Yeung, proprietario del Birmingham City, club della 2^ Divisione inglese, e’ stato condannato ad Hong Kong a sei anni di carcere per riciclaggio di denaro. Il magnate rischiava sino a sette anni di reclusione, ha sempre negato l’accusa di essersi appropriato, tra il 2001 ed il 2007, di 522 milioni di euro. Yeung, che si e’ dimesso il mese scorso da tutti gli incarichi in seno al Birmingham, era già stato arrestato e accusato di appropriazione indebita a Hong Kong nel giugno 2011, due anni dopo aver preso il controllo dei “Blues” con l’acquisizione di poco meno del 30% del capitale del club inglese, valutato 81 milioni di sterline (98 milioni euro).

Il giudice che ha emesso la sentenza ha dichiarato che questo tipo di frode deve essere punita severamente per evitare che altri facciano lo stesso, con lo scopo di preservare l’integrità del sistema bancario di Hong Kong, che è e deve rimanere uno dei centri finanziari più importanti del mondo. L’avvocato difensore di Yeung invece ritiene che la pena inflitta al proprio assistito sia ‘troppo dura’, dal momento che l’imprenditore uscirà di prigione all’età di 60 anni (a meno che non venga rilasciato prima per buona condotta).

SHARE