SHARE

Anthony Stokes

Anthony Stokes, attaccante del Celtic Glasgow, è finito nei guai per aver rotto il naso…ad un sosia di Elvis. L’episodio è avvenuto all’inizio di giugno 2013 in un locale di Dublino, dove il 25enne attaccante della Nazionale irlandese era stato indicato da numerosi testimoni presenti come l’aggressore di Anthony Bradley, 49enne imitatore del popolare cantante statunitense, se ne era uscito anche con un dente scheggiato.

LA RISSA – La successiva inchiesta aperta dalla polizia irlandese si è conclusa qualche giorno fa con l’incriminazione formale per Stokes, che sarebbe già stato arrestato e si troverebbe in attesa di rispondere dell’accusa di tre reati non mortali. Banale la dinamica dell’accaduto: a scatenare il seme della follia in Stokes sarebbe stato un drink versato sullo stesso sosia di Elvis da un amico del calciatore.

…MA NON AVEVA BEVUTO – L’incidente è stato anche filmato in diretta dalle telecamere della CCTV, presente nel locale per uno spettacolo musicale. Il Celtic ha minimizzato quanto accaduto a suo tempo tentando una minima difesa in Stokes, escludendo che il giocatore fosse ubriaco.

SHARE